Fisco

Vies, la registrazione in banca dati è gratuita

Vies, la registrazione in banca dati è gratuita
L’iscrizione negli archivi VIES può essere richiesta in sede di dichiarazione di inizio attività o tramite i servizi telematici delle Entrate, senza il pagamento di alcuna somma. La precisazione è stata fornita dall’Agenzia delle Entrate in seguito alle diverse segnalazioni giunte negli ultimi giorni, relative a società che offrono il servizio a pagamento

L’inclusione nell’archivio Vies (Vat information exchange system), che consente ai soggetti Iva di effettuare operazioni intracomunitarie, è gratuita. Lo rende noto l’Agenzia delle Entrate in un comunicato stampa del 9 gennaio 2015.

L’Agenzia delle Entrate, anche alla luce di segnalazioni relative a società che offrono il servizio a pagamento, sottolinea che nessuna somma viene richiesta per accedere in banca dati né per ottenere la pubblicazione del numero di partita Iva.
L’opzione, che con le nuove regole introdotte dal Decreto Semplificazioni determina l’inclusione automatica nell’archivio, può essere espressa nella dichiarazione di inizio attività oppure in qualsiasi momento, in via telematica, direttamente o tramite soggetti incaricati.

Potrebbe anche interessarti: Operazioni intra UE, VIES: via libera immediato con apertura partita IVA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *