Italia

Terremoto, Padoan firma decreto su stop alle tasse per le popolazioni colpite

Terremoto, Padoan firma decreto su stop alle tasse per le popolazioni colpite
Arriva la sospensione di versamenti e adempimenti tributari nei comuni colpiti dal sisma nel Centro Italia. Le scadenze fiscali saranno sospese a partire dal 24 agosto (data della prima forte scossa). Mentre il termine per la ripresa di versamenti e adempimenti è stato fissato per il prossimo 20 dicembre

A partire dal 24 agosto 2016 sono sospesi i versamenti delle imposte e gli adempimenti tributari per tutti i contribuenti (persone fisiche, imprenditori, persone giuridiche) che sono residenti o operano nei comuni colpiti dal terremoto che ha interessato il Centro Italia. La sospensione riguarda anche i versamenti e gli adempimenti derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e quelli conseguenti ad accertamenti esecutivi.
Il Ministro dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padoan ha firmato il decreto di sospensione, che indica l’elenco dei Comuni delle Marche, dell’Abruzzo, del Lazio e dell’Umbria in cui si applica la misura. Il decreto è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.
Come prassi, il decreto prevede anche un termine per la ripresa dei versamenti (20 dicembre 2016).

I Comuni interessati
Si tratta di 17 centri: 5 nelle Marche (Acquasanta Terme, Arquata del Tronto, Montegallo e Montemonaco in provincia di Ascoli Piceno e Montefortino in provincia di Fermo), 5 in Abruzzo (Montereale, Capitignano e Campotosto in provincia dell’Aquila, Valle Castellana e Rocca Santa Maria in provincia di Teramo), 3 nel Lazio (Accumuli, Amatrice e Cittareale, tutti in provincia di Rieti) e 4 in Umbria (Cascia, Monteleone di Spoleto, Norcia e Preci in provincia di Perugia). Ma, come precisato dalla nota diffusa in serata dal Mef, con un successivo decreto del ministro dell’Economia potranno essere individuati, sulla base delle comunicazioni della Protezione Civile, altri comuni colpiti dagli eventi sismici del 24 agosto ai quali si applica la sospensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *