Fisco

Termine ampio per inviare spesometro e comunicazione dei rapporti finanziari

Termine ampio per inviare spesometro e comunicazione dei rapporti finanziari
Entratel e SID resteranno aperti fino al 31 gennaio 2014 per l’invio dello spesometro e dei dati all’Archivio dei rapporti finanziari

Entratel e SID resteranno aperti fino al 31 gennaio 2014 per l’invio dello spesometro e dei dati all’Archivio dei rapporti finanziari. Prorogato alla stessa data l’invio della comunicazione da parte dei gestori di moneta elettronica.

Nonostante non si tratti di una proroga effettiva dei termini (trattandosi piuttosto di una finestra temporale “supplementare”), i contribuenti avranno di fatto la possibilità di inviare le comunicazioni fino al prossimo 31 gennaio 2014.

Per quanto concerne l’invio del modello polivalente, pertanto, il termine per l’invio della comunicazione relativa alle operazioni rilevanti ai fini IVA, resta confermato al 12 novembre 2013 (per i contribuenti mensili) e al 21 novembre per i trimestrali.

Nonostante il comunicato non faccia espressamente riferimento all’inapplicabilità di sanzioni per i ritardati invii, facendo leva sul principio della buona fede e della tutela dell’affidamento, sanciti dallo Statuto del contribuente, la sola riapertura dei termini dovrebbe essere di per sé sufficiente a far venir meno il presupposto giuridico per l’applicazione di eventuali sanzioni.

Viene invece formalmente rinviato (con un provvedimento direttoriale) alla medesima data, il termine per l’invio della comunicazione da parte dei gestori di moneta elettronica dei dati relativi alle operazioni rilevanti ai fini IVA, di importo pari o superiore a 3.600 euro, effettuate dal 6 luglio al 31 dicembre 2011. In questo caso, si ricorda, il rinvio fa seguito a quello disposto dal precedente provvedimento direttoriale del 31 gennaio 2013.

Tenuto conto delle difficoltà collegate all’interscambio dei flussi e alla nuova procedura di registrazione al SID (Sistema di Interscambio Dati), l’Agenzia ha annunciato anche l’estensione al 31 gennaio 2014 del termine (peraltro già scaduto lo scorso 31 ottobre) per l’invio delle informazioni riguardati i dati dei saldi e delle movimentazioni dei rapporti finanziari. La riapertura dei termini – sottolinea l’Agenzia nel comunicato – viene incontro alle difficoltà manifestate dagli operatori nella predisposizione degli adempimenti.

Il rinnovo è disposto, inoltre, allo scopo di definire una diversa e più ampia scansione temporale degli adempimenti comunicativi, in considerazione degli elevati livelli di impegno dei canali Entratel e SID, interessati contestualmente dai flussi relativi ad altri adempimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *