Fisco

Studi di settore: 28 febbraio l’ultimo termine per inviare le cause che giustificano la non congruità a Gerico

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Studi di settore: 28 febbraio l’ultimo te..." Adesso
Giovedì 28 febbraio scade il termine per provvedere alla segnalazione delle eventuali giustificazioni alla esistenza di anomalie al risultato fornito da Gerico
Giovedì 28 febbraio scade il termine per provvedere alla segnalazione delle eventuali giustificazioni alla esistenza di anomalie al risultato fornito da Gerico

Giovedì 28 febbraio scade il termine per provvedere alla segnalazione delle eventuali giustificazioni alla esistenza di anomalie relative alla congruità o alla non normalità rispetto al risultato fornito da Gerico per il periodo di imposta 2011.

Al riguardo, infatti, l’Agenzia delle Entrate, con circolare 30/E del 11 luglio 2012 aveva già previsto che, analogamente a quanto realizzato l’anno scorso, anche per le dichiarazioni relative al periodo di imposta 2011 sarebbe stato reso disponibile il software per la segnalazione di eventuali circostanze in grado di giustificare lo scostamento dalle risultanze degli studi di settore, anche tenendo conto dei correttivi per la crisi. Queste informazioni dovevano essere comunicate all’amministrazione entro fine dicembre; successivamente, la scadenza è stata differita, appunto, al 28 febbraio 2013. La possibilità di rappresentare fatti e circostanze con la procedura informatica “Segnalazioni”, infatti, si aggiunge a quella prevista utilizzando il campo delle “Note aggiuntive” di Gerico.

Si fa osservare che con il software “Segnalazioni” i contribuenti, oltre che comunicare eventuali giustificazioni nel caso:

  • non risultino congrui, anche a fronte di una “non normalità economica”;
  • non risultino coerenti;
  • non risultino normali, anche se congrui.

potranno evidenziare le ragioni che li hanno indotti a dichiarare una causa di esclusione o di inapplicabilità agli studi di settore.
Sono interessati all’adempimento coloro che non erano allineati con le risultanze di Gerico, non hanno compilato il quadro delle annotazioni in Unico e intendono anticipare il confronto con l’ufficio cristallizzando le possibili giustificazioni per i disallineamenti. Si può spaziare dalla segnalazione di alcune situazioni di natura settoriale, ad altre di natura meramente personale, a effetti non posti sotto il dominio del titolare, eccetera; l’importante è che tutto sia chiaro, comprensibile e possibilmente condensi in pochi concetti chiari il cuore della segnalazione che si intende effettuare.
La piattaforma telematica richiede solo la compilazione di un quadro “libero”, senza che vi sia necessità di riempire quadri o prospetti specifici.

L’efficacia dell’adempimento pare proprio legata all’esito che questa segnalazione avrà in seno all’amministrazione finanziaria. Di certo svolgerà una funzione statistica presso la Sose che, ogni anno, valuta e censisce tutte le segnalazioni, anche al fine di trarne possibili segnalazioni “collettive” di anomalie.

Non così scontato, invece, è l’effetto presso gli uffici ai fini dell’accertamento; ovviamente, nessuna norma pone il contribuente che ha segnalato possibili giustificazioni al riparo dalle attenzioni del fisco. Diversamente, basterebbe segnalare qualunque informazione per essere depennati dalle liste dei soggetti da convocare.

Elenco cause giustificatrici di non congruità Guida operativa v. 1.0 Guida all’installazione software I settori coinvolti
Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Studi di settore: 28 febbraio l’ultimo te..." Adesso
Print Friendly, PDF & Email
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close