Lavoro

Stop alle domande di anticipazione delle indennità in ambito ASpI

Stop alle domande di anticipazione delle indennità in ambito ASpI
Le domande di anticipazione delle indennità in ambito ASpI presentate per l’anno 2014 dovranno essere respinte a seguito dell’esaurimento delle risorse disponibili. Potranno essere definite, invece, le domande di anticipazione dell’indennità ASpI o mini-ASpI presentate a partire dal 1° gennaio 2015 ed alla corrispondente liquidazione della prestazione in un’unica soluzione, nel limite massimo complessivo di 20 milioni di euro

L’INPS, con messaggio n. 736 del 30 gennaio 2014, informa gli operatori che, a seguito dell’esaurimento delle risorse stanziate per l’anno 2014, le domande di anticipazione delle indennità in ambito ASpI presentate per lo stesso anno dovranno essere respinte e si dovrà procedere alla erogazione delle indennità di disoccupazione in forma mensile, tenendo conto della previsione riguardante il caso di svolgimento di attività lavorativa in forma autonoma da parte del beneficiario di prestazione in ambito ASpI.

Nel messaggio inoltre, si precisa che si potrà procedere alla definizione delle domande di anticipazione dell’indennità ASpI o mini-ASpI presentate a partire dal 1° gennaio 2015 ed alla corrispondente liquidazione della prestazione in un’unica soluzione, nel limite massimo complessivo di 20 milioni di euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *