Diritto

Società straniera che acquista in Italia tramite rappresentante fiscale: no alla vendita dei beni direttamente dall’estero

Il contribuente non residente che si è avvalso del rappresentante fiscale per l'acquisto di beni costituenti il primo segmento di una complessa ma oggettivamente unitaria operazione e che ha - di conseguenza - optato per l'applicazione dell'Iva secondo regime ordinario, non può poi agire direttamente con il reverse charge per altre prestazioni rientranti nella stessa operazione unitaria, altrimenti si configurerebbe un artificioso frazionamento

EFFETTUA L'ACCESSO

Abbonandoti al quotidiano potrai:

Accedere a tutte le rubriche

Scaricare gli articoli

Consultare la banca dati

Richiedere consulenze

Ricevere notifiche push

Ricevere la newsletter

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza *Captcha loading...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close