Fisco

Si può rateizzare la singola cartella Equitalia

Si può rateizzare la singola cartella Equitalia
Possibile chiedere la rateizzazione dell’importo di una singola cartella a scelta del contribuente senza dover tenere presente nel piano di dilazione tutto l’intero debito con l’erario

Singole cartelle a rate. Non solo è possibile la rateizzazione dell’intero debito con Equitalia, ma da febbraio la società della riscossione, in sordina, e con le direttive interne e prassi tra gli uffici, ha dato il via libera alla possibilità di poter chiedere la rateizzazione dell’importo di una singola cartella a scelta del contribuente senza dover tenere presente nel piano di dilazione tutto l’intero debito con l’erario.

La novità si palesa già con l’accesso all’area riservata del sito di Equitalia. Con questo nuovo metodo chi ha ad esempio un debito di 100 mila euro composto da cartelle di 20 mila euro l’una può scegliere di rateizzarne una o più di una attraverso questa modalità semplificata. Inoltre nel caso di impugnazione di una cartella, non sarebbe stato possibile rateizzare il resto. Adesso invece sì. La scelta insomma è affidata anche alla valutazione del contribuente. L’area riservata è la strada percorsa per filtrare le troppo numerose richieste a cui Equitalia non riusciva più a star dietro. Accedendo al sito (anche senza registrarsi) si poteva inviare la richiesta di rateizzazione. Ma ciò ha intasato la lavorazione delle pratiche e gli uffici sono rimasti indietro rispetto alla tabella di marcia di sei mesi. Adesso, con la registrazione obbligatoria, è stato creato una sorta di filtro a cui fa da contraltare la possibilità di gestire il proprio debito con la società di riscossione. Prima, insomma per procedura interna non era possibile scindere l’intero ammontare delle cartelle, con il paradosso che se ce n’erano altre in arrivo non si poteva procedere alla rateizzazione dell’esistente perchè bisognava attendere la somma totale. Ora invece è il contribuente che può arrivare a scegliere quale cartella preferisce rateizzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *