Diritto

Se la compensazione è “affrettata”: la violazione diventa sostanziale

In linea con l’orientamento della Cassazione, i crediti utilizzati prima del termine previsto dalla legge, mancano di uno dei requisiti prescritti per la loro corretta fruizione

Articolo riservato agli utenti abbonati

Abbonandoti al quotidiano potrai:

Accedere a tutte le rubriche

Scaricare gli articoli

Consultare la banca dati

Richiedere consulenze

Ricevere la newsletter

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza *Captcha loading...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close