Fisco

Scissione parziale proporzionale per risolvere conflittualità tra soci: non è operazione abusiva

La scissione parziale proporzionale di una società, posta come atto fisiologico a rendere ciascun socio autonomo nella gestione degli immobili facenti parte del patrimonio immobiliare attribuito alla società scissa e alla società beneficiaria e quale alternativa all'eventuale scioglimento della società stessa nel caso in cui fosse impossibile proseguire l'attività, non configura un'operazione abusiva del diritto

ABBONATI PER LEGGERE L'ARTICOLO

Gli abbonati ci aiutano a garantire una costante informazione. Come utente abbonato potrai:

Leggere e salvare tutti gli articoli su pc e tablet

Consultare la banca dati

Richiedere consulenze

Ricevere la newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *