Fisco

Rimborsi IVA trimestrali: approvato il modello TR 2014

Rimborsi IVA trimestrali: approvato il modello TR 2014
L’Agenzia delle Entrate ha approvato la versione definitiva del modello IVA TR, con le relative istruzioni, per la richiesta di rimborso o l’utilizzo in compensazione del credito IVA trimestrale

L’Agenzia delle Entrate, con il provvedimento prot. n. 43436/2014, ha comunicato l’approvazione del modello IVA TR per la richiesta di rimborso o per l’utilizzo in compensazione del credito IVA trimestrale.

Con il modello IVA TR è possibile richiedere il rimborso o la compensazione in F24 del credito IVA maturato nel primo, secondo o terzo trimestre dell’anno solare, indipendentemente dalla periodicità di liquidazione (mensile o trimestrale).

Tale modello è reso disponibile gratuitamente dall’Agenzia delle Entrate in formato elettronico e può essere utilizzato prelevandolo dal sito internet dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it e dal sito del Ministero dell’Economia e delle Finanze www.finanze.gov.it.

Il modello ed è utilizzabile a partire dalle richieste relative al credito IVA del primo trimestre 2014.

L’articolo 38-bis del D.P.R. n. 633/72, consente ai contribuenti IVA di chiedere, in presenza delle condizioni previste dall’articolo 30, terzo comma, lettere a), b), c) ed e) dello stesso decreto, con alcune limitazioni nelle ipotesi delle lettere c) e d) rispetto al rimborso annuale, il rimborso dell’eccedenza di imposta detraibile anche per periodi inferiori all’anno.

In alternativa alla richiesta di rimborso, l’articolo 8 prevede la possibilità di utilizzare il predetto credito d’imposta in compensazione nel modello F24.

La nuova versione recepisce le ultime novità introdotte nella disciplina Iva. Il modello deve essere utilizzato dai contribuenti che hanno realizzato nel trimestre un’eccedenza di imposta detraibile di importo superiore a 2.582,28 euro e che intendono chiedere in tutto o in parte il rimborso di tale eccedenza ovvero intendono utilizzarla in compensazione anche con altri tributi, contributi e premi.

Il modello è costituito dai seguenti elementi:

  • frontespizio;
  • quadri TA, TB, TC, per l’indicazione dei dati contabili relativi a operazioni attive, passive, e per la determinazione del credito;
  • quadro TD, per l’indicazione dei presupposti alla base del rimborso e l’indicazione degli importi da utilizzare in compensazione;
  • prospetto riepilogativo, composto dal quadro TE, riservato all’ente o società controllante per la richiesta di rimborso o l’utilizzo in compensazione del credito IVA trimestrale del gruppo.

La richiesta di rimborso, come specificato nel provvedimento dell’Agenzia, deve essere presentata entro l’ultimo giorno del mese successivo al trimestre di riferimento esclusivamente in via telematica. I contribuenti possono provvedere all’invio direttamente ovvero rivolgendosi a un intermediario abilitato. La trasmissione deve essere effettuata secondo le specifiche tecniche contenute nell’allegato B al provvedimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *