Italia

Riduzioni di spesa della Camera per 8,5 milioni nei primi mesi della XVII legislatura

Nella XVII legislatura la Camera ha applicato una serie di tagli, a partire dalla riduzione del 30% del trattamento economico complessivo della presidente della Camera, Laura Boldrini. Complessivamente i tagli sono stati di 5,5 milioni di euro sul fronte degli interventi sulle attribuzioni dei deputati titolari di cariche interne e di 3 milioni di euro per la sforbiciata al contributo finanziario ai gruppi parlamentari.

Via gli alloggi per presidente, vice e questori. Via gli alloggi di servizio previsti per la presidente della Camera, per i vicepresidenti e per i questori. Riduzione, poi, del 30%, per gli importi delle indennità di carica. Questo è un ulteriore taglio rispetto al meno 10% già deliberato nel 2012. Per i deputati titolari di cariche sono stati soppressi i rimborsi per le spese telefoniche e tagliata anche del 25% la spesa per il personale di segreteria.

Sforbiciata per i titolari di cariche interne. Soppressi i fondi forfettari di rappresentanza per i titolari di cariche interne. Ridotti del 50% gli stanziamenti per le spese di rappresentanza dei titolari di cariche interne per finalità istituzionali nell’esercizio delle funzioni. Regole più strette nell’uso delle auto blu da parte dei deputati titolari di cariche interne.

Tre milioni in meno al fondo per i gruppi parlamentari. Ridotto di 3 milioni il fondo unico in favore dei gruppi parlamentari per il 2013 (analogo taglio è previsto nel 2014 e nel 2015). Operativa la nuova disciplina dei gruppi parlamentari su pubblicità e controllo dei rendiconti interni. Sarà una società di revisione a certificare i rendiconti. Il finanziamento a carico del bilancio interno sarà erogato solo se la regolarità sarà accertata. I rendiconti saranno, inoltre, pubblicati sul sito della Camera.

Potrebbe anche interessarti: Camera, gli stipendi d’oro dei dipendenti: 406mila euro al segretario generale, 136mila al barbiere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *