Italia

Raffica di rincari su benzina e gasolio: aumentano Eni, Tamoil e TotalErg

Improvvisa raffica di rincari sulla rete carburanti. Dopo un lungo periodo di immobilità, che durava dal 14 marzo malgrado le numerose oscillazioni del mercato (per lo più al rialzo), si è mossa in primo luogo Eni con un rialzo di 1 cent euro/litro su benzina e diesel. Stesso aumento su entrambi i prodotti per Tamoil.
TotalErg (che ieri si era mossa da sola con +1 cent), torna ad aggiornare i prezzi raccomandati dei due prodotti aumentandoli di 0,5 cent (come pure Shell ed Esso). Prezzi praticati sul territorio di conseguenza tutti in salita, fatta eccezione per il gpl.

Nel dettaglio, le medie nazionali della benzina e del diesel sono adesso a 1,784 e 1,698 euro/litro (Gpl a 0,751). Le “punte” in alcune aree sono per la “verde” fino a 1,824 euro/litro, il diesel a 1,735 e il Gpl a 0,761.

La situazione a livello Paese (sempre in modalità “servito”), secondo quanto risulta in un campione di stazioni di servizio che rappresenta la situazione nazionale per il Servizio Check-Up Prezzi QE, vede il prezzo medio praticato della benzina che va oggi dall’1,758 euro/litro di Eni all’1,784 di Tamoil (no-logo a 1,661). Per il diesel si passa dall’1,679 euro/litro di IP all’1,698 di Shell (no-logo a 1,572). Il Gpl, infine, è tra 0,732 euro/litro di Eni e 0,751 di Esso (no-logo a 0,709).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *