Lavoro

Pubblicato il nuovo Codice di comportamento ad uso degli ispettori del lavoro

Il Ministro del Lavoro Enrico Giovannini ha firmato il decreto di approvazione del nuovo Codice ad uso degli ispettori del lavoro, che definisce i principi guida per un corretto e uniforme comportamento del personale ispettivo.

Il codice di comportamento ad uso degli ispettori del lavoro è stato definito a seguito dell’avvio di una consultazione pubblica in ordine ai contenuti dello stesso, una procedura partecipata che ha visto il coinvolgimento degli stakeholder attraverso la pubblicazione di una sua bozza sul sito istituzionale.

Il Ministero fa presente, inoltre, che è stata resa informativa alle Organizzazioni sindacali presenti all’interno dell’Amministrazione e alle Organizzazioni sindacali e datoriali di livello nazionale maggiormente rappresentative. Il codice ha recepito molte delle osservazioni pervenute da tutti i soggetti che hanno partecipato alla fase delle consultazioni.

Il nuovo codice di comportamento risponde all’esigenza di definire e diffondere i principi guida per un corretto e uniforme comportamento del personale ispettivo nell’esercizio delle proprie funzioni.

Il codice definisce i principi di comportamento a cui devono attenersi gli ispettori negli accessi ispettivi.

Per personale “personale ispettivo” si intende sia il personale inquadrato nei ruoli ispettivi dell’Amministrazione sia i militari dell’Arma dei Carabinieri ai quali sono attribuiti compiti di controllo e verifica in materia di lavoro.

I principi dettati nel Codice integrano i doveri minimi di diligenza, lealtà, imparzialità e buona condotta già contenuti nel Codice di comportamento dei dipendenti pubblici di cui al D.P.R. del 16 aprile 2013 n. 62.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *