Lavoro

Pensioni: rivalutazione per l’anno 2015

Pensioni: rivalutazione per l’anno 2015
Con il D.M. 20 novembre 2014 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 280 del 2 dicembre sono state stabilite le percentuali di variazione per calcolo della perequazione delle pensioni

Tutte le operazioni da effettuarsi per il rinnovo dei mandati di pagamento delle pensioni per l’anno 2015 e tutte le attività correlate, incluse quelle relative alla rideterminazione dell’importo di pensione effettivamente spettante per l’anno 2014 e quindi al conguaglio, sono dettagliatamente descritte dall’INPS nella circolare n. 1 del 9 gennaio 2015.

Con il D.M. 20 novembre 2014 pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 280 del 2 dicembre sono state stabilite le percentuali di variazione per calcolo della perequazione delle pensioni:

  • per l’anno 2013 determinata in misura pari a +1,1, a decorrere dal 1° gennaio 2014;
  • e il valore provvisorio per il 2014 fissata in misura pari a +0,3 a decorrere dal 1° gennaio 2015, salvo conguaglio da effettuarsi in sede di perequazione per l’anno successivo.

L’INPS, con la circolare in commento, pubblica:

  • le tabelle necessarie per effettuare i calcoli relativi al conguaglio e dunque per la rideterminazione dell’importo di pensione effettivamente spettante per l’anno 2014;
  • le tabelle con cui si è provveduto ad attribuire la rivalutazione provvisoria per l’anno 2015 non solo alle pensioni ordinarie ma anche per le pensioni e gli assegni a favore dei mutilati, invalidi civili, ciechi civili e sordomuti, nonché per le varie indennità;
  • le tabelle con gli importi del trattamento minimo, delle prestazioni assistenziali e i limiti di reddito per il diritto alle diverse prestazioni collegate al reddito.

L’Istituto comunica inoltre che sono stati rinnovati per l’anno 2015 nella stessa misura stabilita alla decorrenza originaria gli assegni straordinari di sostegno al reddito a carico dei fondi di solidarietà di settore di categoria 027-VOCRED, 028 – VOCOOP, 029-VOESO, 198 – VESO33, e la prestazione di accompagnamento alla pensione di cui all’art. 4 della legge n. 92/2012 di categoria 199 – VESO92.

La circolare prosegue indicando:

  • le modalità di attribuzione della perequazione tenuto conto anche della gestione fiscale della stessa;
  • le operazioni di conguaglio da effettuarsi;
  • le modalità di applicazione della perequazione delle pensioni per l’anno 2015 nelle gestioni pubbliche;
  • le pensioni delle gestioni di spettacolo e sport.
INPS – Circolare N. 1/2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *