Lavoro

Pensioni e assegni sociali: online i dati sui primi nove mesi del 2018

Con la pubblicazione sul proprio portale istituzionale, l’INPS ufficializza i dati raccolti dall’Osservatorio sui pensionamenti con decorrenza 2017 e fino al mese di settembre 2018

Pensioni e assegni sociali: online i dati sui primi nove mesi del 2018L’INPS ha pubblicato in data 25 ottobre 2018 l’Osservatorio di monitoraggio dei flussi di pensionamento con i dati delle pensioni decorrenti nel 2017 e nei primi nove mesi del 2018.

I dati raccolti, con riferimento al 2 ottobre 2018, riguardano le seguenti gestioni:

– Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (FPLD);
– coltivatori diretti, mezzadri e coloni;
– artigiani e commercianti;
– lavoratori parasubordinati;
– assegni sociali.

Nuovi requisiti di pensionamento

Nel 2018 si conclude il percorso di equiparazione dei requisiti per la pensione di vecchiaia tra uomini e donne nel settore dei dipendenti privati e dei lavoratori autonomi. Per quanto riguarda la pensione anticipata, invece, per il 2018 non sono previsti cambiamenti nei requisiti per la generalità dei lavoratori, ma viene introdotta la possibilità di pensionamento anticipato con soli 41 anni di contributi per i cosiddetti “lavoratori precoci”, nei limiti dei fondi annualmente stanziati e con richiesta di certificazione dei requisiti per l’accesso al beneficio entro il 1° marzo 2018.

Pensioni e assegni sociali

Il numero complessivo di liquidazioni di pensioni di vecchiaia e di anzianità anticipate decorrenti nei primi nove mesi è inferiore al corrispondente valore del 2017, probabilmente in conseguenza dell’aumento del requisito di età per la pensione di vecchiaia delle donne.

In diminuzione anche gli assegni sociali liquidati nei primi nove mesi del 2018 per via dell’innalzamento di un anno il requisito di età utile per la liquidazione dell’assegno.

Aumenta il peso delle pensioni di anzianità anticipate su quelle di vecchiaia rispetto al dato annuo del 2017 così come quelli di invalidità su quelle di vecchiaia l’indicatore statistico risulta più elevato nel 2018 rispetto all’analogo valore del 2017.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza *Captcha loading...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close