Lavoro

Pensione statale, ecco chi vi accede con i requisiti pre-riforma scongiurando il limite dei 70 anni

Accesso alla pensione per gli statali, i dipendenti pubblici, con i requisiti ante riforma Fornero se posseduti entro la fine del 2011. E’ questa la conclusione a cui giunge il D.L. n. 101/2013, l’ultimo decreto sul pubblico impiego.

Pensioni: le ultime proposte. In tema di pensioni, le incertezze e i problemi sono molti. Le ultime proposte parlano di pensione anticipata con penalizzazioni da una parte, un nuovo intervento per 6.500 esodati, un prestito per chi va in pensione prima e numerose questioni che attendono ancora una soluzione, come il caso della quota 96.

 Pensione statali: a 70 anni? Tra le questioni riguardanti il sistema previdenziale particolare attenzione è da porre al pensionamento dei dipendenti statali. Il D.L. n. 101 del 2013, l’ultimo decreto sul pubblico impiego, ha scongiurato la possibilità per gli statali di andare in pensione a 70 anni, prevedendo l’obbligo in capo a tutte le Pubbliche Amministrazione di procedere al pensionamento dei dipendenti che hanno maturato i requisiti per l’accesso alla pensione entro il 2011, quindi prima dell’entrata in vigore del D.L. n. 201/11, la manovra salva Italia che ha sconvolto il sistema previdenziale italiano.

 Pensione statali nel D.L. n. 101/2013. Professori universitari, ma anche alti dirigenti sono i soggetti interessati dal pensionamento imposto dalle PPA secondo il D.L. n. 101. In particolare si prevede l’estensione fino al 2015 della validità dei requisiti previsti prima della riforma Fornero per l’accesso alla pensione per i dipendenti statali in esubero, evitando così che gli stessi debbano attendere i 70 anni per la pensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *