Lavoro

Pensione, per quella d’invalidità vale il reddito di entrambi i coniugi

Per gli invalidi civili al 100% il reddito di riferimento per il diritto alla pensione o agli assegni è quello dei coniugi e non quello del diretto interessato
Per gli invalidi civili al 100% il reddito di riferimento per il diritto alla pensione o agli assegni è quello dei coniugi e non quello del diretto interessato

Per gli invalidi civili al 100% il reddito di riferimento per il diritto alla pensione o agli assegni è quello dei coniugi e non quello del diretto interessato. Questo, almeno, il parere del sostituto procuratore generale della Cassazione nell’ambito della diatriba che da tempo vede contrapposta l’Inps da una parte e cittadini dall’altra.

Oggi, nell’ambito di un’udienza a porte chiuse davanti alla sezione Lavoro della Corte di Cassazione, il sostituto Procuratore generale ha espresso una posizione che segna un punto di favore per l’istituto di previdenza il quale, alla luce di diverse sentenze, da quest’anno aveva deciso di considerare il reddito coniugale e non più quello individuale quale parametro per l’accesso ai benefici previsti per gli invalidi civili.

Una scelta che ha suscitato forti polemiche a seguito delle quali l’Inps è ritornata sui suoi passi, stabilendo che fino a quando non sarà diffusa una nota del ministero del Lavoro a questo riguardo, continuerà a prendere in considerazione il reddito individuale. La questione è di non facile soluzione dato che nel corso degli anni la Cassazione a volte ha stabilito che fa fede il reddito personale (18825/2008, 7259/2009, 20426/2010), altre volte quello dei coniugi (16311/2002, 13261/2007, 4677/2011).

Il parere del Procurare generale della Cassazione al momento non modifica la situazione. Per la decisione dei giudici molto probabilmente si dovrà attendere circa un mese. È poi tutto da verificare se e come questo influirà sull’orientamento che si attende dal ministero del Lavoro.

[animated_button align=”none” animation=”swing” color=”blue” size=”small” text=”Corte di Cassazione – Sentenza n. 4677″ url=”https://www.lavorofisco.it/docs/Sentenza-4677-pensione-inabilita.pdf”] [animated_button align=”none” animation=”swing” color=”green” size=”small” text=”Corte di Cassazione – Sentenza n. 20426″ url=”https://www.lavorofisco.it/docs/cassazione-sentenza-20426-pensione-inabilita.pdf”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *