Lavoro

Pagamento delle pensioni all’estero senza prova dell’esistenza in vita

Pagamento delle pensioni all’estero senza prova dell’esistenza in vita
E’ necessario che la riscossione personale della pensione da parte dei soggetti che non hanno fatto pervenire la prova di esistenza in vita entro il termine ordinario del 3 giugo 2015, avvenga entro il 21 luglio così che per le successive rate, siano ripristinate le modalità di pagamento ordinarie

Per i pensionati residenti all’estero che non hanno fatto pervenire la prova di esistenza in vita entro il termine ordinario del 3 giugno 2015, l’Inps ha localizzato agli sportelli del «Partner d’appoggio» della banca affidataria del servizio, il pagamento della sola rata di luglio. L’Istituto, con messaggio n. 4767 del 14 luglio 2015, facendo seguito ad un suo precedente messaggio (n. 1116/2015), ha comunicato che Citibank ha inviato ai pensionati una comunicazione personalizzata con l’indicazione del Money Transfert Control Number (MTCN), con l’avviso della possibilità di riscuotere la pensione allo sportello e con l’indicazione dell’importo esatto della rata di luglio in pagamento.

Nel caso in cui il pensionato non dovesse ricevere tale comunicazione, potrà ottenere le informazioni necessarie e il codice MTCN contattando il servizio clienti di Citibank.

E’ necessario che la riscossione personale avvenga entro il 21 luglio affinchè costituisca prova dell’esistenza in vita e per fare in modo che, per le successive rate, siano ripristinate le modalità di pagamento ordinarie.

Nel caso di mancata riscossione della mensilità di luglio entro il 21 dello stesso mese, i pagamenti successivi saranno sospesi dalla banca e potranno essere ripristinati solo a seguito della produzione di adeguata prova dell’esistenza in vita da parte dei soggetti interessati, sia in forma cartacea che attraverso la riscossione personale.

Nel caso in cui il pagamento in contanti della rata di luglio sia incassato successivamente al 21 luglio 2015, il ripristino dei pagamenti della pensione avverrà come segue:

  • se la riscossione della rata di luglio avverrà fra il 22 luglio e il 19 agosto 2015, il ripristino dei pagamenti delle pensioni avverrà a partire del rateo di settembre 2015;
  • se la riscossione della rata di luglio avverrà fra il 20 agosto e il 19 settembre 2015, il ripristino dei pagamenti delle pensioni avverrà a partire del rateo di ottobre 2015;
  • se la riscossione della rata di luglio avverrà fra il 20 settembre e il 24 settembre 2015, il ripristino dei pagamenti delle pensioni avverrà a partire dal rateo di novembre 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *