Italia

Nuove tasse nella Legge di Stabilità: ecco la Trise

Ancora poche ore ed il governo presenterà la legge di Stabilità 2014.

E’ annunciato per le prossime ore un Consiglio dei Ministri fondamentale: per il nuovo corso del governo, ma soprattutto per conoscere le novità fiscali ed economiche che si ripercuoteranno dal prossimo gennaio su tutti i lavoratori e contribuenti italiani.

Il Premier Enrico Letta ha invitato ad evitare speculazioni su di un testo ancora in divenire, anche perchè all’interno della maggioranza la tensione sulla stesura della legge pare sia piuttosto alta con diversi nodi ancora da sciogliere.

Quel che è certo è che il valore della manovra è già salito dai 10 miliardi stimati a 15, e che il cuore pulsante della legge saranno il cuneo fiscale, la nuova Trise e la rimodulazione dell’Iva.

E c’è l’ipotesi di un reddito minimo per le persone in difficoltà.

La Trise è la nuova tassa prevista dalla Legge di Stabilità che ingloberà Imu e Tares. Si articolerà in due parti: la prima riguarderà la gestione dei rifiuti urbani (Tari), la seconda coprirà i costi relativi ai “servizi indivisibili” dei comuni (Tasi) e sarà dovuta “da chiunque possieda, occupi o detenga a qualsiasi titolo le unità immobiliari“.

Ecco l’infografica con le novità più importanti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *