Diritto

Non è emendabile l’omessa opzione per la tassazione separata

Deve ritenersi legittima la rettifica del reddito con assoggettamento a tassazione ordinaria della plusvalenza realizzata per effetto di cessione di azienda, in ordine alla quale il contribuente ha omesso di optare per la tassazione separata, dovendosi escludere la possibilità di emendare la dichiarazione in qualunque momento, non trattandosi di rettificare errori od omissioni, bensì di esercitare una scelta del tipo di tassazione

ABBONATI PER LEGGERE L'ARTICOLO

Gli abbonati ci aiutano a garantire una costante informazione. Come utente abbonato potrai:

Leggere e salvare tutti gli articoli su pc e tablet

Consultare la banca dati

Richiedere consulenze

Ricevere la newsletter

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close