Fisco

Niente denuncia Imu per chi accorpa due abitazioni

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Niente denuncia Imu per chi accorpa due abitazioni" Adesso
Chi ha accorpato due case per farne un'unica abitazione principale può evitare di presentare la dichiarazione Imu il 4 febbraio
Chi ha accorpato due case per farne un’unica abitazione principale può evitare di presentare la dichiarazione Imu il 4 febbraio

La via di fuga dall’Imu viene premiata anche con meno adempimenti burocratici: chi ha [highlights color=”red”]accorpato[/highlights] due case per farne un’unica abitazione principale può evitare di presentare la dichiarazione Imu il 4 febbraio.

Il fenomeno, grazie all’effetto Imu, è stato frequentissimo nel 2012, quando è emerso che le dimensioni della nuova tassa, sulle seconde case, erano pesanti. Sono in molti, infatti, ad aver comprato due appartamenti adiacenti, in genere di modesta dimensione, magari anche in tempi successivi, per poi unirli e farne un’unica casa funzionalmente adibita a una sola famiglia. Perché non unirla catastalmente? La risposta è semplice. Anche se l’apertura di una porta è stata debitamente accatastata, la pratica ulteriore, cioè quella della soppressione di due unità con la creazione di una nuova, è stata omessa per risparmiare. Anche se ora questa situazione non sarebbe più legittima, di fatto, causa la mancanza di controlli, è stata sempre tollerata.

È vero che in questo modo sul secondo appartamento l’Ici veniva pagata come seconda casa ma molto spesso si trattava di pochi euro perché questa situazione si verificava in casa con categoria catastale minima, popolari o ultrapopolari, mentre l’accorpamento viene a costare sempre tra i 400 e i 500 euro, senza contare che la pratica avrebbe automaticamente provocato un passaggio di categoria con aumento dell’Ici (tranne che per gli anni in cui l’abitazione principale era del tutto esente).

Quando però è comparsa l’Imu, e l’aliquota per la seconda casaa è schizzata al’1%, mentre la base imponibile si alzava del 60 per cento, in molti hanno fatto due conti e si sono accorti che i costi dell’accorpamento, almeno nelle città medio-grandi, sarebbero stati ammortizzati già solo dal risparmio di un anno della super Imu.

Ora, poi, si è chiarito anche un altro aspetto importante: in questo caso la dichiarazione non va presentata perché le variazioni catastali sono conoscibili dal Comune, in quanto regolarmente indicate al Catasto. Così, oltre ad aver afferrato per i capelli l’ultimo risparmio possibile, il contribuente che ha accorpato in catasto non ha neppure la seccatura di fare la dichiarazione Imu. L’importante è che abbia fatto i conti giusti.

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Niente denuncia Imu per chi accorpa due abitazioni" Adesso
Print Friendly, PDF & Email
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close