Fisco

Nel 2019 pervenute alla UIF 105.789 segnalazioni di operazioni sospette

Nel 2019 sono pervenute alla UIF 105.789 segnalazioni di operazioni sospette, 7.759 in più rispetto all'anno precedente

Nel 2019 sono pervenute alla UIF 105.789 segnalazioni di operazioni sospette, 7.759 in più rispetto all’anno precedente. Le segnalazioni analizzate e inviate agli Organi investigativi hanno superato quelle in entrata, determinando un’ulteriore riduzione dello stock in lavorazione. Il nuovo flusso delle comunicazioni oggettive sulle transazioni in contanti di dimensioni rilevanti ha riguardato in media, per ciascun mese di rilevazione, 4,2 milioni di operazioni e importi di 22,5 miliardi di euro fra versamenti e prelievi.

Per far fronte ai volumi crescenti di operatività e mantenere standard qualitativamente elevati la UIF ha fatto leva sull’innovazione tecnologica, puntando sull’ampliamento del patrimonio informativo e sull’automazione dei flussi e dei processi di arricchimento a supporto dell’analisi delle segnalazioni.
Nel 2019 il sistema antiriciclaggio ha subito un’ulteriore evoluzione a seguito del recepimento, nell’ordinamento italiano, della quinta direttiva e dell’introduzione di interventi correttivi della disciplina vigente.

Gli scambi di informazioni con l’Autorità giudiziaria e con gli Organi investigativi hanno registrato un forte incremento rispetto agli anni precedenti. Sono state numerose le occasioni di confronto con altre istituzioni coinvolte nella lotta al riciclaggio (Autorità di vigilanza, Ministero dello Sviluppo economico, Agenzia delle Dogane e dei monopoli). Nel settembre del 2019 è stato siglato un nuovo Protocollo con l’ANAC.

Significativi risultati sono stati ottenuti, a vantaggio di tutti gli attori del sistema, con la realizzazione di procedure automatizzate per gli scambi con la DNA introdotti dalla riforma normativa del 2017.

Nell’ambito delle attività di analisi strategica, sono stati sviluppati degli indicatori basati sullo studio dei bilanci delle imprese oggetto di provvedimenti giudiziari, teso a selezionare quelle potenzialmente infiltrate dalla criminalità.

Si sono significativamente sviluppati volumi e forme di scambio con le FIU estere. Su casi di particolare rilievo riguardanti più stati, la UIF ha promosso analisi congiunte con altre FIU.

La tutela della legalità è essenziale per far ripartire in modo giusto l’Italia e garantire stabilità. Ad aprile 2020 la UIF ha emanato una Comunicazione volta a sensibilizzare i segnalanti sui profili di rischio connessi alla pandemia Covid-19 per agevolare il riconoscimento di nuove tipologie di comportamenti sospetti.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close