Lavoro

Modifica del termine per la presentazione all’Inail delle denunce annuali delle retribuzioni

Modifica del termine per la presentazione all’Inail delle denunce annuali delle retribuzioni
L’INAIL comunica la modifica del termine per la presentazione delle denunce annuali delle retribuzioni

Con la circolare n. 33 del 25 febbraio 2015, l’INAIL comunica la modifica del termine per la presentazione delle denunce annuali delle retribuzioni di cui all’art. 28, comma 4, del D.P.R. n. 1124/1965 e successive modificazioni. In particolare, tale articolo stabilisce che il datore di lavoro ogni anno deve comunicare all’Istituto, entro il termine del 16 febbraio previsto per il pagamento della “rata premio anticipata” e della “regolazione premio” relativa al periodo assicurativo precedente, l’ammontare delle retribuzioni effettivamente corrisposte durante detto ultimo periodo.
Il predetto termine, a partire dall’anno 2003, con il Decreto ministeriale del 16 giugno 2003, adottato ai sensi dell’art. 14, comma 1 del D.Lgs. 23 febbraio 2000, n. 38, è stato differito al 16 marzo al fine di incentivare le modalità di invio telematico delle denunce retributive e ridurne i tempi di acquisizione da parte dell’Istituto.
Lo sviluppo dei sistemi di trasmissione telematica dei dati tra imprese e Amministrazione ha reso ora necessario stabilire un nuovo termine per l’invio delle predette denunce retributive annuali.

Con determina presidenziale n. 330 del 6 novembre 2014, approvata con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze del 9 febbraio 2015, il termine per la presentazione all’INAIL delle denunce retributive annuali è fissato al 28 febbraio di ogni anno e in caso di anno bisestile al 29 febbraio.

Resta invariato il termine del 16 febbraio per il versamento in unica soluzione dei premi di autoliquidazione e per il versamento della prima rata, nel caso in cui il datore di lavoro si avvalga della facoltà di pagare il premio in quattro rate.

Resta altresì invariato il termine entro cui devono essere presentate le dichiarazioni delle retribuzioni in caso di cessazione di tutte le attività assicurate nel corso dell’anno, fissato al 16 del secondo mese successivo alla cessazione stessa, contestualmente all’autoliquidazione del premio.

Il termine del 28 febbraio si applica dal corrente anno 2015, pertanto, le dichiarazioni delle retribuzioni corrisposte nel 2014 devono essere presentate entro il 2 marzo 2015, in quanto il 28 febbraio cade di sabato ed il termine è quindi
prorogato al primo giorno lavorativo successivo.
Come di consueto le dichiarazioni devono essere trasmesse esclusivamente con modalità telematiche utilizzando i servizi Alpi online e Invio telematico dichiarazione salari nonché Autoliquidazione infortuni per il settore navigazione.

INAIL – Circolare N. 33/2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *