Fisco

Modello 770/2014: possibile proroga al 30 settembre

Modello 770/2014: possibile proroga al 30 settembre
In anticipo rispetto agli anni precedenti il Governo apre, con precauzione, ad una possibile proroga dei termini per la presentazione del modello 770/2014 considerando fattibile posticipare l’attuale termine del 31 luglio al 30 settembre

In anticipo rispetto agli anni precedenti il Governo apre, con precauzione, ad una possibile proroga dei termini per la presentazione del modello 770/2014 considerando fattibile posticipare l’attuale termine del 31 luglio al 30 settembre.

Questo quanto emerso ieri nel corso del question-time presso la Commissione Finanze della Camera dei Deputati. Infatti i membri della Commissione hanno avanzato la proposta di posticipare per il 2014, e rendere definitiva a regime, al 30 settembre di ogni anno il termine ultimo per la presentazione della dichiarazione annuale dei sostituti d’imposta.

Nell’incontro il responsabile dell’Agenzia delle Entrate, definendo compatibile la proposta, ha specificato che la data del 30 settembre andrebbe a sovrapporsi allo stesso termine di invio e trasmissione delle altre dichiarazioni fiscali come Unico, Irap e Iva.

Il tutto andrebbe inoltre coordinato con il progetto, al vaglio dei tecnici di Governo, relativo alla introduzione della “dichiarazione pre-compilata” che dovrebbe agevolare i contribuenti ottenendo una dichiarazione dei redditi in parte compilata dal Fisco con i dati già in possesso dell’Amministrazione Finanziaria. L’operazione però richiederebbe da parte dell’Agenzia delle Entrate la conoscibilità anticipata di quei dati che sono comunicati proprio attraverso il modello 770: questo comporterebbe addirittura, in contro tendenza con la proposta, una anticipazione dei termini di presentazione del 770.

Camera dei Deputati - Interrogazione n. 5-02638 del 16 aprile 2014

5-02638 Sottanelli: Rinvio al 30 settembre del termine per la trasmissione in via telematica all’Agenzia delle entrate del modello 770 da parte dei sostituti di imposta.

TESTO DELLA RISPOSTA

Con il question time in esame, gli onorevoli interroganti chiedono al Governo se intenda procedere ad un rinvio al 30 settembre 2014 della scadenza della trasmissione telematica all’Agenzia delle entrate del modello 770 da parte dei sostituti d’imposta, ed auspicano che il Governo fissi stabilmente al 30 settembre di ogni anno il termine di scadenza di detto adempimento attraverso apposito provvedimento normativo. Al riguardo, l’Agenzia delle Entrate rappresenta che l’attuale termine del 31 luglio per la presentazione del modello 770 da parte dei sostituti d’imposta, stabilito dall’articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 22 luglio 1998, n. 322, consente di evitare una sovrapposizione degli adempimenti connessi alla presentazione di tale modello con quelli relativi alla trasmissione delle dichiarazioni dei redditi, dell’IVA e dell’IRAP, da effettuarsi entro il 30 settembre. Al contrario, il differimento al 30 settembre, auspicato dall’onorevole interrogante, del termine di presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta potrebbe determinare un accumulo di scadenze proprio in corrispondenza di tale data. Il Governo si riserva, comunque, di valutare la proposta di differimento del termine una volta effettuati i necessari approfondimenti per verificare l’impatto dell’eventuale accoglimento della medesima e le eventuali economie che ne deriverebbero nei confronti dei diversi soggetti interessati. In ogni caso, si evidenzia che un’eventuale fissazione a regime al 30 settembre del termine di presentazione del modello 770 da parte dei sostituti d’imposta dovrebbe risultare compatibile con il progetto di predisposizione, da parte dell’Agenzia delle Entrate, della dichiarazione dei redditi precompilata, posto che alcuni dei dati da inserire in tale dichiarazione potrebbero essere conoscibili dall’Amministrazione finanziaria proprio mediante un’estrazione delle informazioni contenute nei modelli dei sostituti d’imposta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *