Fisco

Modello 730-4: aggiornate le istruzioni e le specifiche tecniche

Modello 730-4: aggiornate le istruzioni e le specifiche tecniche
L’Agenzia delle Entrate ha aggiornato le istruzioni al modello di “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate”, e le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati

Con il provvedimento prot. n. 40056/2016 del 16 marzo 2016, l’Agenzia delle Entrate ha modificato il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 22 febbraio 2013 concernente modalità e termini di attuazione delle disposizioni contenute nell’art. 16, commi 1, 2 e 4-bis del decreto 31 maggio 1999, n. 164, nonché aggiornato le istruzioni al modello di “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate” e le specifiche tecniche.

Ricordiamo che l’art. 16, comma 4-bis, del decreto ministeriale 31 maggio 1999, n. 164, prevede che la trasmissione ai sostituti d’imposta del risultato contabile della dichiarazione dei redditi presentata con il modello 730 (modello 730-4) è effettuata attraverso i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate 22 febbraio 2013, è stato stabilito che i sostituti d’imposta che si avvalgono del Service Personale Tesoro del Ministero dell’economia e delle finanze (NoiPa) e l’INPS, nelle ipotesi in cui il modello 730 è stato presentato a un Caf o a un professionista abilitato, ricevono i risultati contabili attraverso i propri canali telematici dal soggetto che ha prestato l’assistenza fiscale.
Dal 2016 i sostituti d’imposta gestiti dal sistema NoiPa sono inclusi, in via sperimentale, nel flusso telematico per il tramite dell’Agenzia.
E’ escluso l’INPS che riceve i modelli 730-4 in via telematica mediante l’utilizzo di propri sistemi.
Per i sostituti gestiti dal sistema NoiPa è previsto che qualora ricevono risultati contabili per i quali non sono tenuti all’effettuazione delle operazioni di conguaglio restituiscono i modelli 730-4 tramite i servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate.

Resta fermo quanto disposto con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate del 23 febbraio 2015, punto 6.5, che prevede che se il sostituto riceve il risultato contabile di una dichiarazione presentata direttamente dal contribuente, per la quale non è tenuto all’effettuazione delle operazioni di conguaglio ne dà comunicazione in via telematica all’Agenzia delle Entrate, che provvede ad informare il contribuente con le modalità indicate al punto 6.4 dello stesso provvedimento.

Con il provvedimento in commento vengono quindi apportate modifiche al provvedimento del 22 febbraio 2013, e vengono aggiornate le istruzioni al modello di “Comunicazione per la ricezione in via telematica dei dati relativi ai modelli 730-4 resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate”, e le specifiche tecniche per la trasmissione dei dati.

Agenzia delle Entrate – Prot. N. 40056/2016

Potrebbe anche interessarti: Modello 730-4: modificate le istruzioni

0
Mi piaceMi piace
0
CuoreCuore
0
Yeah!Yeah!
0
WowWow
0
PerplessoPerplesso
0
Roba da matti!Roba da matti!
0
Non mi piaceNon mi piace
0
ContrariatoContrariato
Grazie per il voto
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Codice di sicurezza *Captcha loading...

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button
Close