Lavoro

Modello 730/2015: modifica della seconda rata di acconto entro il 30 settembre

Modello 730/2015: modifica della seconda rata di acconto entro il 30 settembre
Per la modifica della seconda rata di acconto (Irpef e/o cedolare secca), risultante dell’elaborazione del modello 730/2015, i contribuenti devono presentare apposita richiesta scritta al sostituto d’imposta entro il 30 settembre

I contribuenti che, avendo presentato il modello 730 – assistenza fiscale, vogliano modificare la seconda rata di acconto (Irpef e/o cedolare secca), risultante dell’elaborazione del suddetto modello, devono presentare apposita richiesta scritta al sostituto d’imposta entro il 30 settembre, ai sensi dell’art. 19, comma 6, del decreto del Ministro delle Finanze 31 maggio 1999, n. 164.

Con messaggio n. 5930 del 25 settembre 2015 l’INPS informa inoltre che nel caso di sostituiti Inps le Strutture territoriali sono tenute ad acquisire le suddette richieste tramite la procedura dedicata, sotto il processo assicurato/pensionato-assistenza fiscale, a prescindere dalla competenza territoriale della prestazione.

Inoltre l’Istituto comunica che se l’acquisizione dovesse avvenire dopo l’elaborazione del pagamento del mese di novembre, le maggiori somme trattenute verranno rimborsate con la mensilità di dicembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *