Lavoro

Martedì 1° ottobre il click day Inps per il bonus assunzioni

Martedì 1° ottobre il click day Inps per il bonus assunzioni
L’Inps ha appena reso noto che dalle ore 15.00 del 1° ottobre 2013 sarà accessibile sul sito istituzionale dell’Istituto (www.inps.it) il modulo telematico per inoltrare le domande preliminari di ammissione al beneficio dell’incentivo sperimentale per promuovere l’assunzione a tempo indeterminato di giovani fino a 29 anni d’età

Conto alla rovescia per il bonus assunzioni degli under 30. L’Inps ha infatti appena reso noto che dalle ore 15.00 del 1° ottobre 2013 sarà accessibile sul sito istituzionale dell’Istituto (www.inps.it) il modulo telematico per inoltrare le domande preliminari di ammissione al beneficio dell’incentivo sperimentale per promuovere l’assunzione a tempo indeterminato di giovani fino a 29 anni d’età.

L’incentivo si applica a fronte dell’assunzione a tempo indeterminato di un giovane di età compresa tra 18 e 29 anni o della trasformazione a tempo indeterminato di un contratto già esistente. Nel primo caso il beneficio ha una durata di 18 mesi, nel secondo di 12. Il datore di lavoro può contare su un contributo pari a un terzo della retribuzione mensile lorda, con un tetto massimo di 650 euro al mese. Qualora si tratti di un’assunzione con contratto di apprendistato o altra forma incentivata, il beneficio non può superare i contributi effettivamente versati.

Selezione cronologica delle domande. L’appuntamento è da non mancare per le imprese che hanno già assunto giovani dal 7 agosto scorso e per quelle che ne intendono effettuare ancora. Le domande ricevute verranno infatti “processate” per ordine cronologico dall’Istituto e tutti saranno trattati allo stesso modo senza precedenze. In palio da qui a fine anno ci sono 148 milioni di euro, mentre entro il 2016 gli sgravi messi in campo dal Governo ammontano a 794 milioni di euro. Il Ministro del Lavoro, Enrico Giovannini, ha affermato nei giorni scorsi che verrà osservato con particolare attenzione l’andamento di questo click day, perchè anche dal numero di domande inviate si potrà comprendere come i primi segnali di fiducia delle imprese si starebbero traducendo in fatti concreti. Da qui a fine anno, secondo le prime stime, le assunzioni pronte a beneficiare dell’agevolazione sarebbero 15-20mila.

Attenzione alle date. La procedura è regolata sulla base della circolare Inps n. 131 del 17 settembre 2013 con le indicazioni operative per l’accesso all’incentivo previsto dal decreto lavoro (n. 76/2013) del 28 giugno. Si conferma in quel testo che verrà riconosciuto l’incentivo «in base all’ordine cronologico di presentazione delle domande cui abbia fatto seguito l’effettiva stipula del contratto». Questa regola non creerebbe alcun dubbio se tutte le richieste di bonus fossero inviate dai datori di lavoro prima di effettuare l’assunzione, secondo il percorso ipotizzato nel decreto legge. Invece, poiché il 17 settembre il Ministero del Lavoro ha comunicato che l’incentivo si applica alle assunzioni avvenute a partire dal 7 agosto 2013, data di emanazione del decreto di riprogrammazione delle risorse del Piano azione coesione, con il via libera operativo l’Inps potrà ricevere richieste sia da parte di datori di lavoro che hanno già effettuato la nuova assunzione o provveduto a stabilizzare un lavoratore presente in azienda sia da parte di datori di lavoro che ancora devono siglare il contratto.

Inps – Circolare N. 131/2013

Potrebbe anche interessarti: Lavoratore svantaggiato e privo di impiego regolarmente retribuito: definizione e requisiti per potere accedere agli sgravi contributivi

2 Commenti

    1. Ciao Rosella. I lavoratori non devono fare nulla, a parte possedere i requisiti soggettivi previsti dalla normativa, ossia avere un’età compresa tra i 18 ed i 29 anni ed essere privi di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi o, in alternativa, essere privi del diploma di scuola media superiore o professionale. Il datore di lavoro dovrà provvedere a richiedere gli incentivi tramite un’apposita procedura denominata “76-2013” accessibile sul sito dell’INPS nella propria area personale all’interno della sezione “DiResCo”. La circolare INPS n. 131/2013 spiega passo passo la procedura da seguire, ma al lavoratore non interessa :)

      Ti consiglio comunque la lettura di questo articolo: https://www.lavorofisco.it/bonus-giovani-i-requisiti-per-potervi-accedere.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *