Lavoro

L’Inps scrive le prime lettere ai salvaguardati, pensioni in arrivo

Partite le prime lettere ai i lavoratori salvaguardati che hanno la possibilità di accedere alla pensione con le regole antecedenti la legge Fornero
Partite le prime lettere ai i lavoratori salvaguardati che hanno la possibilità di accedere alla pensione con le regole antecedenti la legge Fornero

Sono partite le prime lettere ai i lavoratori salvaguardati che hanno la possibilità di accedere alla pensione con le regole antecedenti la legge Fornero (214/2011). Lo ha comunicato l’Inps con messaggio 2526 dell’8 febbraio 2013.

Nelle lettere viene indicata la categoria di appartenenza e si fa riserva di comunicare successivamente la decorrenza della pensione in salvaguardia, con l’impegno che la stessa sarà fatta in tempo utile per permettere all’interessato di presentare la domanda. In questa prima fase, le lettere vengono inviate a quanti hanno i requisiti fissati dal decreto ministeriale 1° giugno 2011.

Si tratta di:

  • lavoratori in mobilità ordinaria sulla base di accordi sindacali stipulati prima del 4 dicembre 2011, cessati dall’attività lavorativa entro il 4 dicembre 2011, che perfezionano i requisiti per il pensionamento, secondo le disposizioni vigenti prima del 6 dicembre 2011 entro il periodo di fruizione della mobilità;
  • lavoratori collocati in mobilità lunga per effetto di accordi collettivi stipulati entro il 4 dicembre 2011, cessati dall’attività lavorativa entro la stessa data.

Inoltre, tra i destinatari figurano coloro che sono stati autorizzati alla prosecuzione volontaria prima del 4 dicembre 2011, che non abbiano ripreso attività lavorativa dopo l’autorizzazione, in possesso di almeno un contributo volontario accreditato o accreditabile al 6 dicembre 2011, che perfezionano i requisiti utili a comportare la decorrenza del trattamento pensionistico entro il 6 dicembre 2013, secondo le disposizioni vigenti prima del 6 dicembre 2011.

Sono interessati anche i titolari di prestazione straordinaria a carico dei fondi di solidarietà di settore alla data del 4 dicembre 2011. I titolari della prestazione da data successiva al 4 dicembre 2011 sulla base di accordi collettivi stipulati entro il 4 dicembre 2011, per i quali l’accesso alla prestazione è stato autorizzato dall’Inps, riceveranno la comunicazione al termine della ulteriore trattazione da parte delle procedure di monitoraggio.

I lavoratori, esodati, tenuti alla presentazione delle domande alle direzioni territoriali del Lavoro riceveranno la comunicazione quando sarà completata la lavorazione dei provvedimenti di accoglimento ricevuti dalle direzioni.

I lavoratori per i quali non è stata verificata la sussistenza dei requisiti riceveranno una comunicazione con l’indicazione delle motivazioni dell’esclusione dal beneficio. Il cittadino in possesso di Pin e i patronati possono visualizzare la situazione relativa alla salvaguardia sul sito Internet dell’Inps.

Esodati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *