Lavoro

L’Inps fissa le aliquote medie per la pensione

L'Inps fissa le aliquote medie per la pensione
Dipendenti, commercianti, artigiani, coltivatori: ecco le aliquote Inps per la liquidazione della pensione

Via libera dell’Inps alle aliquote contributive medie, relative al periodo 2003-2012, da utilizzare per i soggetti che esercitano l’opzione per la liquidazione della pensione con il sistema contributivo nell’anno 2013. L’Istituto di previdenza sociale le ha diramate con il messaggio n. 9616 di ieri. L’opzione per il calcolo della pensione con il sistema contributivo è una facoltà esercitabile dagli assicurati che hanno complessivamente almeno 15 anni di contributi, di cui almeno cinque versati nel sistema contributivo.

La materia è stata oggetto di numerosi interventi normativi, che ne hanno modificato l’impianto iniziale. L’articolo 69, comma 6, ultimo periodo, della legge n. 388/2000, aveva stabilito, infatti, che l’opzione dell’articolo 1, comma 23 della legge n. 335/1995, non potesse essere esercitata prima del 1° gennaio 2003. In seguito tale previsione era stata però abrogata dall’articolo 1 del Dl n. 158/2001, mentre l’articolo 2, comma 1 del Dl n. 355/2001, fornendo l’interpretazione autentica dell’articolo 1, comma 23, secondo periodo, della legge n. 335/1995, aveva previsto che la facoltà di opzione prevista da quest’ultima disposizione fosse concessa soltanto ai lavoratori «di cui al comma 12 dell’articolo 1 della legge n. 335» e, in particolare, agli assicurati che potevano far valere meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995.

Dopo questi interventi legislativi, è risultato che coloro che avevano esercitato la facoltà di opzione entro il 1° ottobre 2001 hanno potuto ottenere la pensione contributiva, sia che avessero più o meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995. Le domande presentate dal 2 ottobre 2001 in poi, da assicurati con almeno 18 anni di contribuzione al 31 dicembre 1995, sono state invece respinte.
Attualmente possono esercitare l’opzione per il calcolo della pensione con il sistema contributivo solo ed esclusivamente coloro che hanno meno di 18 anni di contributi al 31 dicembre 1995.

Con il messaggio in esame, l’Inps ricorda che l’articolo 1 del Dl n. 158/2001, convertito dalla legge n. 248/2001, ha stabilito che per quanto concerne la determinazione del montante contributivo maturato alla data del 31 dicembre 1995, il periodo di contribuzione precedente il decennio preso in considerazione per la determinazione del montante medio deve essere valutato per ciascun anno o frazione di anno attraverso il rapporto tra l’aliquota contributiva in vigore in tale anno e l’aliquota media vigente nei dieci anni di calendario precedenti quello in cui viene esercitata l’opzione.
L’aliquota contributiva media relativa al decennio 2003- 2012, da utilizzare per i soggetti che presentano la richiesta di opzione nel corso del 2013, risulta per il Fondo pensioni lavoratori dipendenti pari a 32,88%, per gli artigiani 18,92%; per i commercianti 19,13% e per i coltivatori diretti 20,43 per cento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *