Lavoro

L’INAIL fissa il premio per i volontari in Cig

L'INAIL fissa il premio per i volontari in Cig
L’Inail ha fissato il premio speciale unitario dei beneficiari di ammortizzatori sociali coinvolti in attività di volontariato e di utilità sociale a favore degli enti locali

Premio speciale unitario per la copertura assicurativa contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali dei beneficiari di ammortizzatori sociali, coinvolti in attività di volontariato e di utilità sociale a favore degli enti locali. Con determina n. 351 del 17 novembre 2014 il presidente dell’Inail ha fissato la misura del premio a euro 258,00 su base annua. Per il via libero definitivo serve adesso l’emanazione del previsto decreto del Ministero del Lavoro.

La novità scaturisce dal D.L. n. 90/2014 (convertito dalla legge n. 114/2014). L’art. 12, comma 1, infatti, ha istituito in via sperimentale per il biennio 2014/2015 presso il Ministero del Lavoro «un Fondo finalizzato a reintegrare l’Inail dell’onere conseguente alla copertura degli obblighi assicurativi contro le malattie e gli infortuni, in favore dei soggetti beneficiari di ammortizzatori e altre forme d’integrazione e sostegno del reddito previste dalla normativa vigente, coinvolti in attività di volontariato a fini di utilità sociale in favore di comuni o enti locali». Il Fondo può avere una dotazione «non superiore a 10 milioni di euro, per l’importo di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015». L’istituzione del Fondo, di fatto, rende operativa la copertura assicurativa a cura dell’Inail, a favore dei predetti soggetti beneficiari di ammortizzatori coinvolti in attività di volontariato a fini di utilità sociale a favore degli enti locali.

A causa della specificità della natura dell’attività volontaria resa dai soggetti da assicurare, l’Inail ritiene che per il «prezzo» dell’assicurazione sia opportuno istituire un premio speciale unitario (ex art. 42 del citato T.u. Inail), fissando la misura in 258,00 euro annui. Il premio sarà soggetto ad aggiornamento automatico e proporzionale, alle eventuali variazioni annuali della retribuzione giornaliera.

Per quanto riguarda le prestazioni, l’Inail ritiene necessario di assumere alla base del calcolo (ex art. 118 del D.P.R. n. 1124/1965) la retribuzione convenzionale giornaliera, d’importo pari alla misura del minimale di retribuzione giornaliera in vigore annualmente per tutte le contribuzioni dovute in materia di previdenza e assistenza sociale.

INAIL – Determina N. 351/2014

Potrebbe anche interessarti: Premio speciale unitario INAIL pari a 258,00 euro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *