Italia

Letta: in vendita tre aerei blu. Dimezzate le ore dei voli di Stato

Letta: in vendita tre aerei blu. Dimezzate le ore dei voli di Stato
Letta: ridotte del 25% le auto blu (passeranno da 60 a 44), dimezzate le ore dei voli di Stato. In vendita 3 aerei

Rendere sempre più oculata la spesa pubblica, tagliando del 25% le auto blu, dimezzando le ore di volo degli aerei di Stato e razionalizzando i tagli dei costi rispetto alle esigenze di servizio di Palazzo Chigi. «Maggiore efficienza e riduzione dei privilegi» sono i principi che hanno ispirato le tre direttive, ha detto il premier Letta nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi, presentando i tre provvedimenti adottati dalla Presidenza del Consiglio dei ministri.

Auto blu ridotte del 25%: passeranno da 60 a 44 . Per quanto riguarda le auto di servizio della presidenza del Consiglio, verranno ridotte del 25%, passando da 60 a 44, con una «razionalizzazione dell’utilizzo». «Con la direttiva di oggi contiamo di poter più che dimezzare le ore volate rispetto a quanto accadeva fino a 2-3 anni fa con gli “aerei blu”», ha detto Letta. Sui voli di Stato, considerando che in base ai precedenti provvedimenti del governo si è passati dalle 10.050 ore di volo del 2010, alle 8.176 del 2011, alle 5.952 del 2012, alle 2.464 dei primi mesi di quest’anno, con una necessità annuale che potrebbe arrivare intorno alle 5mila, si è deciso che, «senza in alcun modo incidere sull’ottimale soddisfacimento delle
esigenze di trasporto
», sarà possibile cedere tre dei dieci aerei di Stato, con un risparmio di 50 milioni di euro. Soldi destinati alla flotta antincendio della Protezione civile.

Saranno venduti tre dei dieci aerei di Stato. Saranno venduti un Airbus 319 e due Falcon 900. «Contiamo così di ottenere dalla vendita un risparmio di circa 50 milioni di euro e di assegnarli alla Protezione civile per rimettere in funzione quella parte di flotta anti-incendio che era stata ridotta con le ultime finanziarie», ha spiegato Letta. Limitare «i voli blu è anche una scelta molto forte – ha spiegato Letta – per venire incontro a uno dei grandi problemi che ci portiamo dietro da molto tempo», quello delle attività anti-incendio. «Ringrazio il personale della Protezione civile e i Vigili del fuoco per il lavoro che riescono a fare nonostante i tagli», ha detto il premier.

Giro di vite sul rimborso delle spese sostenute dal personale in missione. Per quanto riguarda il rimborso delle spese sostenute dal personale in missione, vengono introdotti criteri più stringenti. In particolare, «si dovrà preferibilmente fare ricorso alla classe economica anche per i voli transcontinentali superiori a cinque ore»; il taxi dovrà essere utilizzato solo nei casi in cui non vi sia «un modo più economico per raggiungere il luogo della missione». In generale sarà obbligatorio utilizzare voli e soggiorni meno onerosi. Le ore di straordinario, poi, dovranno essere documentate.

Soluzione Imu entro il 31 agosto. Sul fronte Imu Letta nel corso della conferenza stampa ha dribblato le polemiche tra Pdl e Pd, ribadendo che si troverà una soluzione entro i termini stabiliti. «Ripeto quello che ho sempre detto», ha sottolineato il premier, una decisione ci sarà «entro il 31 agosto», rispondendo a una domanda nel corso della conferenza stampa a palazzo Chigi.

Su padre Dall’Oglio non ci sono conferme. Rispondendo a una domanda sulla morte di padre Dall’Oglio annunciata da un sito arabo il premier ha detto: «Purtroppo non abbiamo notizie, non c’è alcuna conferma, siamo tutti trepidanti per questa informazione arrivata dalla Siria. Siamo alla ricerca di informazioni e in contatto con i servizi e la Farnesina».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *