Lavoro

Lavoro in nero: cosa (e quanto) rischia il datore di lavoro

ABBONATI PER LEGGERE L'ARTICOLO

Gli abbonati ci aiutano a garantire una costante informazione. Come utente abbonato potrai:

Leggere e salvare tutti gli articoli su pc e tablet

Consultare la banca dati

Richiedere consulenze

Ricevere la newsletter

Tags

417 Commenti

  1. Salve ho bisogno di informazioni, ho lavorato per 2 anni e 6 mesi prendendo per 2 anni 400€ al mese è 8 mesi 480€ Al mese tutto questo a nero, 8 ore per 6 giorni settimanali ! Adesso sono tornato disoccupato è dovrebbero liquidarmi, qualcuno mi sa dire più o meno quanto mi spetterebbe di liquidazione ? Grazie a chi mi risponde !!

  2. Salve ho lavorato in nero in un ristorante cinese per 1 anno
    Facevo 12 ore al giorno con un paga pessima
    E oggi sono stato licenziato senza motivazione
    E hanno altre 4 persone in nero
    Una volta è venuta la fidanza a fare un controllo e tutti nel bagno sono andati a nascondersi
    Cosa posso fare?
    Le uniche prove che ho
    Sono le telecamere del ristorante che dimostra che ho lavorato li
    E alcuni testimoni

  3. Salve ho lavorato in nero per 3 mesi. Il primo mese era di prova superato il periodo mi hanno detto che mi avrebbero fatto un contratto naturalmente non è stato fatto e ora mi hanno mandato via e hanno assunto sempre in nero altre persone. Cosa si può fare? Si può avere un risarcimento?

  4. Salve, ho bisogno di un consiglio. Ho lavorato per 4 anni in nero in una piccola azienda commerciale (commesso). Lavoravo 40 ore settimanali, ma non sempre precise, a volte un paio di più al giorno a vuole un paio di meno. Avevo chiesto di non essere regolarizzato per problemi relativi ad una pregressa brutta esperienza con un socio che mi ha rovinato e ho le banche che mi perseguitano per i debiti che, ahimè, rimangono. Ho percepito 1500 euro al mese, sempre puntualmente. Pochi mesi fa il mio datore mi ha comunicato l’impossibilità a continuare il nostro rapporto anche perché l’azienda ha diminuito tanto gli introiti. Ho chiesto tfr, 13esima e vari straordinari ma non vuole pagarmi; dice che preferisce andare in conciliazione e versare i contributi omessi cos’ da regolarizzarsi e darmi una mano (alla fine non è una cattiva persona, siamo ancora in buoni rapporti). Io però adesso ho paura perché in questi anni non ho mai dichiarato tutti i soldi che ho preso e se vado in conciliazione credo che dovrò dichiararli…ho dato una letta alle sanzioni per omessa dichiarazione dei redditi e mi sono venuti i capelli bianchi. Cosa posso fare?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close