Lavoro

Lavoratori extracomunitari: dal 7 dicembre l’invio delle domande per le assunzioni

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Lavoratori extracomunitari: dal 7 dicembre l’in..." Adesso

Dalle ore 9 del 7 dicembre 2012 fino alle ore 24 del 30 giugno 2013 sarà possibile l’invio telematico delle domande di assunzione di lavoratori extracomunitari non stagionali. In ottemperanza a quanto previsto dal Dcp del 16 ottobre 2012 (G.U. n.273, del 22 novembre scorso), che autorizza l’ingresso in Italia di 13.850 unità destinate a lavoro subordinato, il Ministero del Lavoro e quello dell’Interno hanno fornito i chiarimenti riguardo le modalità operative con la circolare interministeriale n. 7301/2012.
Nella circolare che regolamenta appunto le domande relative alla procedura per i “flussi d’ingresso dei lavoratori non comunitari per lavoro non stagionale” nel territorio dello Stato per l’anno 2012, viene stabilito che la quota complessiva deve essere così ripartita:

  • 2.000 unità per lavoro autonomo riservate a cittadini stranieri residenti all’estero appartenenti a specifiche categorie (imprenditori, liberi professionisti, soci di società non cooperative e artisti di chiara fama internazionale o di alta qualifica professionale);
  • 100 unità per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo per lavoratori di origine italiana per parte di almeno uno dei genitori fino al terzo grado di linea diretta di ascendenza, residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile (art. 3);
  • 10.500 unità riservate a coloro che devono convertire in lavoro subordinato il permesso di soggiorno già posseduto ad altro titolo. In particolare: 4.000 quote riservate a chi abbia un permesso di soggiorno per lavoro stagionale, 6.000 a chi abbia un permesso di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale, 500 quote riservate a chi abbia un permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciato non dall’ Italia ma da altro Stato membro dell’Unione europea.
  • 1.250 unità riservate a coloro che devono convertire il permesso di soggiorno in lavoro autonomo ( 1.000 a chi abbia un permesso di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale, 250 a chi abbia un permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciato non dall’ Italia ma da altro Stato membro dell’Unione europea).

La circolare precisa inoltre che le quote saranno ripartite sulla base delle effettive domande pervenute agli Sportelli Unici per l’immigrazione, per allineare le richieste presentate con i fabbisogni registrati sul territorio. In ordine alla procedura successiva all’ inoltro delle domande di conversione, viene chiarito che il lavoratore, al momento della convocazione presso lo Sportello Unico, dovrà presentare la proposta di contratto di soggiorno sottoscritta dal datore di lavoro – valida come impegno all’ assunzione – utilizzando il modello Q ricevuto insieme alla lettera di convocazione. Successivamente, il datore di lavoro sarà tenuto ad effettuare la comunicazione obbligatoria di assunzione secondo le norme vigenti.

Le domande valide saranno solo quelle inviate telematicamente entro il termine indicato attraverso i modelli indicati nella circolare. Sul sito del Ministero dell’Interno (www.interno.gov.it) a partire dalle ore 8.00 del 4 dicembre 2012 sarà disponibile l’applicativo per la precompilazione dei moduli, mentre gli utenti potranno consultare lo stato della trattazione della domanda presso lo Sportello unico immigrazione competente all’indirizzo .

Clicca qui per leggere la circolare interministeriale n. 7301/2012.

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "Lavoratori extracomunitari: dal 7 dicembre l’in..." Adesso
Print Friendly, PDF & Email
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close