Fisco

La riqualificazione degli atti nell’imposta di registro: il punto della Consulta

Nella sua vigente formulazione, l'art. 20 del D.P.R. n. 131/86 prevede un criterio di interpretazione degli atti, ai fini della determinazione dell’imposta di registro, strettamente legato al contenuto dell’atto stesso, senza possibilità di ricorrere a elementi ad esso estranei o ad atti collegati

ABBONATI PER LEGGERE L'ARTICOLO

Gli abbonati ci aiutano a garantire una costante informazione. Come utente abbonato potrai:

Leggere e salvare tutti gli articoli su pc e tablet

Consultare la banca dati

Richiedere consulenze

Ricevere la newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *