Fisco

Italia e Usa firmano l’accordo FATCA per lo scambio automatico dei dati fiscali

Oggi presso la sede del Ministero dell’Economia e delle Finanze a Roma, il Ministro Saccomanni e l’ambasciatore degli Stati Uniti in Italia firmeranno l’accordo intergovernativo per l’attuazione del FATCA (Foreign Account Tax Compliance Act). L’accordo consentirà lo scambio automatico di informazioni di natura finanziaria tra le autorità fiscali di Italia e Stati Uniti.

L’intesa garantirà l’applicazione anche in Italia della normativa introdotta negli Stati Uniti nel 2010 a seguito di alcuni scandali connessi alla detenzione di attività finanziarie all’estero da parte di cittadini americani. Il FACTA, che entrerà pienamente in vigore da fine mese, consentirà alle amministrazioni finanziarie dei due Paesi – mediante lo scambio di dati tra gli intermediari finanziari – di raccogliere informazioni su conti correnti bancari, investimenti e ulteriori fonti reddituali riferibili a cittadini americani residenti all’estero.

Nell’accordo sono pertanto dettagliate le informazioni che verranno inviate dagli intermediari dei contribuenti che detengono attività finanziarie nell’altro Stato contraente (quali ad esempio gli identificativi completi dei titolari di conti correnti con i relativi ammontari, i redditi finanziari e la loro natura). Inoltre, vengono stabilite le scadenze per l’invio dei dati.

Alla sottoscrizione dell’accordo farà seguito l’introduzione di un decreto attuativo che consentirà agli operatori finanziari di allinearsi ai nuovi obblighi introdotti dalla normativa in tempi rapidi. Tra questi, gli intermediari dovranno essere in grado di identificare tutti i clienti aventi un rapporto in essere o in fase di sottoscrizione, classificando gli eventuali soggetti fiscali USA per i quali nasce l’obbligo di segnalazione.

La normativa prevede inoltre l’applicazione di una ritenuta pari al 30% che inciderà sulle transazioni relative a redditi certi di fonte USA poste in essere da parte di soggetti finanziari non partecipanti al FATCA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *