Italia

Istat: la disoccupazione sale al 13,6%. Mai così tanti giovani senza lavoro

Istat: la disoccupazione sale al 13,6%. Mai così tanti giovani senza lavoro
I dati sui primi mesi del 2014 sono allarmanti: registrati i valori più alti dal 1977, anno di inizio della rilevazione delle serie trimestrali. Al Sud a casa il 60,9% dei ragazzi. Boom di “scoraggiati”

Il tasso di disoccupazione nel primo trimestre del 2014 raggiunge il 13,6%, in crescita di 0,8 punti percentuali rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il numero delle persone disoccupate sfiora i 3,5 milioni, salendo precisamente a 3 milioni 487mila (in aumento di 212mila su base annua).

Si tratta, in base a confronti annui, di un massimo storico, ovvero del valore più alto dall’inizio delle serie trimestrali, partite nel 1977. Lo rileva l’Istat (dati non destagionalizzati).

Gli scoraggiati salgono a quasi 2 milioni
Gli scoraggiati, le persone che vogliono lavorare ma non cercano l’impiego perché ritengono di non trovarlo, salgono a 1,948 milioni di unità nel primo trimestre del 2014 (tendenziali non destagionalizzati). È il valore più alto dall’inizio della serie (2004). Lo rileva l’Istat. Su base annua aumentano di 277mila (+16,5%).

Disoccupazione Mezzogiorno al 21,7%, per giovani 60,9%
Il tasso di disoccupazione tocca il suo picco nel Mezzogiorno, dove vola al 21,7% nel primo trimestre del 2014 (dati non destagionalizzati). E tra i giovani (15-24 anni) raggiunge addirittura il 60,9%. Lo rileva l’Istat, spiegando che sono 347mila i ragazzi in cerca di lavoro nel Sud, pari al 14,5% della popolazione in questa fascia d’età.

Disoccupazione giovanile al 46%, massimo storico
Il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni sale al 46,0% nel primo trimestre del 2014. Si tratta, in base a confronti annui, di un massimo storico, ovvero del valore più alto dall’inizio delle serie trimestrali, partire nel 1977.

Passando ai dati destagionalizzati e più aggiornati, forniti sempre dall’Istat (non comparabili con i dati trimestrali grezzi), il tasso di disoccupazione dei giovani under 25 ad aprile è al 43,3%. Anche in questo caso si tratta di un massimo storico.

Disoccupazione ad aprile stabile al 12,6%
Il tasso di disoccupazione ad aprile risulta pari al 12,6%, stabile rispetto a marzo, ma in aumento di 0,6 punti su base annua. Lo rileva l’Istat, spiegando che questi dati sono provvisori e destagionalizzati, e quindi non comparabili direttamente a quelli trimestrali grezzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *