Lavoro

INPS: possibile la compensazione delle somme iscritte a ruolo

Imprese e professionisti possono compensare nell’anno 2015 i debiti oggetto di cartelle esattoriali notificate entro il 31 dicembre 2014 con i crediti non prescritti, certi, liquidi ed esigibili vantati nei confronti della pubblica amministrazione (e da questa certificati), con le stesse modalità previste dal Decreto Ministeriale del 24 settembre 2014. E’ quanto comunicato dall’INPS con il messaggio n. 5245 del 7 agosto 2015 dopo aver preso atto di quanto stabilito nel Decreto del 13 luglio 2015 del Ministero dell’Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministero dello Sviluppo Economico, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 176 del 31 luglio 2015.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *