Lavoro

INPS: necessario il preavviso di accertamento negativo

INPS: necessario il preavviso di accertamento negativo
Le Sedi Inps devono inviare alle aziende interessate i dettagli della situazione debitoria e l’invito alle medesime a regolarizzare, entro il termine perentorio di 15 giorni, la propria posizione contributiva

Le Sedi Inps devono inviare alle aziende interessate i dettagli della situazione debitoria e l’invito alle medesime a regolarizzare, entro il termine perentorio di 15 giorni, la propria posizione contributiva.

L’Inps interviene a seguito di segnalazioni provenienti da aziende e loro intermediari circa il mancato invio del preavviso di accertamento negativo, per ribadire la necessità che tutte le sedi territoriali si uniformino a quanto disposto dalla Direzione centrale entrate con Messaggio 27 novembre 2009, n. 27302 in materia di durc irregolare: in caso di irregolarità accertata, occorre procedere alla sospensione del durc per un periodo non superiore a 15 giorni prima dell’emissione del durc irregolare.

Nella considerazione che il preavviso di accertamento negativo mette al riparo l’Istituto da azioni risarcitorie intentate dalle ditte per l’eventuale perdita dell’appalto, l’Istituto invita al rispetto delle prescritte istruzioni operative, compresa la comunicazione all’azienda inadempiente della situazione debitoria e l’invito alla medesima a regolarizzare entro il termine perentorio di 15 giorni, la propria posizione contributiva.

#Inps – Messaggio N. 27302/09

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *