Lavoro

Inps: in arrivo le attestazioni fiscali relative agli oneri da riscatto, ricongiunzione e rendita

L’Inps bussa alla porta dei contribuenti. Infatti, è in fase di elaborazione l’invio delle attestazioni ai fini fiscali relative ai versamenti contributivi effettuati per riscatti, ricongiunzioni e rendite vitalizie nel corso dell’anno 2013. Restano esclusi dalle attestazioni in commento le gestioni ex Inpdap ed ex Enpals. A comunicarlo è l’Inps con il messaggio n. 3418 del 19 marzo 2014.

In particolare, le attestazioni fiscali interessate riguardano i versamenti effettuati attraverso tutte le modalità di pagamento previste con l’indicazione dell’onere versato nel corso del 2013 e dell’importo della quota capitale utile alle detrazioni o deduzioni fiscali. Le Sedi Inps, dal proprio canto, dovranno provvedere – entro le ore 12 di venerdì 28 marzo – alla sistemazione dei pagamenti non ancora ripartiti e alla eventuale chiusura delle pratiche. Trascorso il suddetto termine sarà attivato a livello centrale il programma che effettuerà l’estrazione delle pratiche con pagamenti in corso o completati.

Qualora gli importi attestati e quelli effettivamente versati presentino eventuali discordanze, gli interessati potranno farlo presente alla sede Inps competente che, effettuati i relativi controlli ed esaminata la documentazione esibita, laddove dovesse riscontrare la fondatezza della segnalazione, emetterà una nuova attestazione fiscale.

Infine, l’Istituto previdenziale rammenta che i bollettini Mav non saranno più inviati in maniera cartacea. Infatti, l’interessato potrà stamparli direttamente accedendo direttamente sul sito dell’Inps (www.inps.it), seguendo il percorso: Portale dei pagamenti > Riscatti, ricongiunzioni e rendite, oppure chiamando il Contact Center.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *