Lavoro

INPGI: nuovi minimali e massimali per il 2015

INPGI: nuovi minimali e massimali per il 2015
L’INPGI comunica i minimali e massimali retributivi e contributivi per il 2015 per la gestione lavoro dipendente e la gestione separata a seguito della variazione dei prezzi al consumo per il 2014

A seguito della variazione dei prezzi al consumo 2014, l’INPGI, con la circolare n. 1 del 20 gennaio 2015, comunica i minimali e massimali retributivi e contributivi a decorrere dal 1° gennaio 2015 per le gestioni sostitutive AGO (lavoro dipendente) e separata (lavoro autonomo svolto sotto forma di co.co.co.).

Gestione sostitutiva AGO (lavoro dipendente)
I minimali di retribuzione per l’anno 2015 risultano rideterminati in euro 47,68 giornalieri, pari a euro 1.240,00 mensili.
Contribuzione aggiuntiva 1% relativamente all’anno 2015: la fascia retributiva annua oltre la quale deve essere corrisposta l’aliquota aggiuntiva dell’1% (posta a carico del dipendente) è pari a euro 44.888,00 (importo pari alla 1^ fascia di retribuzione pensionabile). L’importo indicato, rapportato a dodici mesi, è pari a euro  3.741,00.
Indennità economica per i periodi di congedo riconosciuti per l’assistenza ai familiari portatori di handicap grave: le misure previste per l’anno 2015, sulla base delle quali saranno accreditate le contribuzioni figurative (determinate tenendo conto dell’aliquota contributiva IVS dell’INPGI, pari nel 2015 al 30,97% della retribuzione imponibile) sono le seguenti:

VALORI MASSIMI DELL’INDENNITA’
ANNO Importo Complessivo Annuo (indennità + contributi IVS) Importo massimo annuo della retribuzione figurativa Importo massimo giornaliero della retribuzione figurativa (su 365 giorni)
2014 47.351,14 36.154,00 99,05
2015 47.445,84 36.226,00 99,25

Gestione separata (lavoro autonomo svolto sotto forma di co.co.co.)
Aliquote contributive
L’aliquota contributiva da applicare sui compensi dovuti ai giornalisti che svolgono attività lavorativa nella forma della collaborazione coordinata e continuativa, che non risultino contestualmente assicurati presso altre forme obbligatorie e la relativa aliquota contributiva per il computo delle prestazioni pensionistiche, per l’anno 2015, sono confermate nelle seguenti misure:

Decorrenza dal IVS Prestazioni temporanee TOTALE COMMITTENTE GIORNALISTA
01/01/2015 26,00% 0,72% 26,72% 17,81% 8,91%

L’aliquota contributiva dovuta, invece, dai committenti in favore dei collaboratori coordinati e continuativi che siano titolari contestualmente anche di altra posizione assicurativa o pensionati e la relativa aliquota contributiva per il computo delle prestazioni pensionistiche restano così stabilite:

Decorrenza dal IVS Prestazioni temporanee TOTALE COMMITTENTE GIORNALISTA
01/01/2015 17,00% 0,00% 17,00% 11,33% 5,67%

Massimale imponibile: il massimale, per l’anno 2015, è fissato in 100.324,00 euro.

Reddito minimo per l’accredito della contribuzione: il minimale di reddito di cui all’art. 1, comma 3, della legge n. 233/1990 per l’anno 2015 è pari a 15.548,00 euro.

L’INPGI segnala che per le assunzioni avvenute a far data dal 1° gennaio 2015 non potranno essere autorizzati gli sgravi contributivi ex art. 8, comma 9, della legge 407/90.

Contribuzione volontaria
Per i giornalisti ammessi alla prosecuzione volontaria della contribuzione, per l’anno 2015, gli importi minimi dovuti sono i seguenti:

  • Gestione sostitutiva dell’AGO (lavoro dipendente): 821,00 euro mensili;
  • Gestione separata INPGI (co.co.co. e/o co.co.pro): 336,86 euro mensili.
INPGI – Circolare N. 1/2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *