Lavoro

Industria e agricoltura: rivalutate le rendite INAIL dal 1° luglio 2015

Industria e agricoltura: rivalutate le rendite INAIL dal 1° luglio 2015
Sono state rivalutate le prestazioni economiche per infortuni sul lavoro e malattia professionale per i settori industria e navigazione e agricoltura e per i tecnici sanitari di radiologia medica autonomi e medici radiologi a decorrere dal 1° luglio 2015

Con decreti del 30 giugno 2015 il Ministro del Lavoro e delle politiche sociali ha rivalutato, a decorrere dal 1° luglio 2015, le prestazioni economiche per infortuni sul lavoro e malattia professionale per i settori industria e navigazione e agricoltura e per i tecnici sanitari di radiologia medica autonomi e medici radiologi.

La rivalutazione delle prestazioni, sulla scorta della determina Inail n. 166 dell’11 maggio 2015, è effettuata sulla base della variazione dello 0,19% tra la retribuzione media giornaliera dell’anno 2014 rispetto a quella dell’anno 2013.

Settore industria e navigazione
I nuovi limiti retributivi annui minimo e massimo da assumere ai fini del calcolo della rendita sono i seguenti:

  • Limite minimo euro 16.195,20;
  • Limite massimo euro 30.076,80.

Aggiornati, inoltre, i valori:

  • per l’assegno per l’assistenza personale continuativa, fissato in euro 533,22;
  • per l’assegno una tantum da corrispondere, in caso di morte per infortunio o malattia professionale, agli aventi diritto e gli assegni continuativi mensili, stabilito in euro 2.136,50;

Settore agricoltura
La retribuzione convenzionale annua per la liquidazione delle rendite per inabilità permanente e per morte è di euro 24.440,95.

Aggiornati i valori:

  • per l’assegno per l’assistenza personale continuativa, fissato in euro 533,22;
  • per l’assegno una tantum da corrispondere, in caso di morte per infortunio o malattia professionale, agli aventi diritto e gli assegni continuativi mensili, stabilito in euro 2.136,50.

Per i medici colpiti da malattie e lesioni causate dall’azione dei raggi X e delle sostanze radioattive la retribuzione convenzionale annua, sulla cui base vanno riliquidate le rendite dirette e le rendite ai superstiti in godimento al 1° luglio 2015, è di euro 60.057,27.

Infine, aggiornate le retribuzioni convenzionali annue da assumersi a base per la rivalutazione delle rendite per i tecnici sanitari di radiologia medica autonomi e per i loro superstiti, se colpiti da malattie e da lesioni causate dall’azione dei raggi X e dalle sostanze radioattive.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *