Lavoro

Incentivi alle assunzioni di donne: settori e professioni con disparità di genere

Il Ministero del lavoro ha reso disponibili i due attesi decreti che provvedono, per il 2013 e 2014, ad identificare i settori e le professioni, limitatamente al settore privato, caratterizzate da un tasso di disparità di genere che supera almeno del 25 per cento la disparità media, utili ai fini della concessione degli incentivi previsti per le assunzioni dalla legge Fornero, in particolare dall’articolo 4, commi 8-11, della legge n. 92/2012 per l’anno 2014 e 2013.

L’incentivo, di natura contributiva, trova applicazione in relazione alle assunzioni di donne di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno sei mesi, residenti in regioni ammissibili ai finanziamenti nell’ambito dei fondi strutturali dell’Unione europea e nelle aree di cui all’articolo 2, punto 18), lettera e), del regolamento (CE) n. 800/2008 della Commissione, del 6 agosto 2008, annualmente individuate con decreto del Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze, nonché in relazione alle assunzioni di donne di qualsiasi età prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno ventiquattro mesi, ovunque residenti.

Si provvede alla individuazione dei settori o delle professioni caratterizzati da un tasso di disparità uomo-donna che supera almeno del 25% la disparità media uomo-donna, sulla base dei dati Istat relativi alla media annua dell’anno più recente disponibile.

Decreto Interdipartimentale del 02/09/2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *