Lavoro

INAIL: incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

INAIL: incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro
Pubblicato l’Avviso dell’INAIL in merito agli “Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Nella Gazzetta Ufficiale n. 298 del 20 dicembre 2013 è stato pubblicato l’Avviso dell’INAIL in merito agli “Incentivi alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro“.
I soggetti destinatari dei contributi sono le imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura e sono ammessi al contributo i progetti ricadenti in una delle seguenti tipologie:

  1. progetti di investimento;
  2. progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi;
  3. progetti per la sostituzione o l’adeguamento di attrezzature di lavoro messe in servizio anteriormente al 21 settembre 1996 con attrezzature rispondenti ai requisiti di cui al Titolo III del decreto legislativo n. 81/2008 s.m.i. e di ogni altra disposizione di legge applicabile in materia.

L’entità delle risorse destinate dall’INAIL per l’anno 2013 è di complessivi 307.359.613 euro, ripartiti in budget regionali in funzione del numero degli addetti e del rapporto di gravità degli infortuni e pubblicati nei rispettivi Avvisi regionali, secondo la tabella riportata nel Comunicato dell’Istituto.
Il finanziamento – precisa l’INPS – è costituito da un contributo, in conto capitale, pari al 65% delle spese sostenute dall’impresa per la realizzazione del progetto, al netto dell’IVA, nei termini stabiliti dagli Avvisi regionali. I finanziamenti sono a fondo perduto e vengono assegnati fino a esaurimento, secondo l’ordine cronologico di invio. Sono cumulabili con benefici derivanti da interventi pubblici di garanzia sul credito (es. gestiti dal Fondo di garanzia delle PMI e da Ismea).

La domanda deve essere presentata in modalità telematica, previa registrazione sul sito dell’INAIL, con successiva conferma tramite Posta Elettronica Certificata, come specificato negli Avvisi regionali e, a partire dal 21 gennaio 2014, sul sito www.inail.itServizi online, le imprese avranno a disposizione una procedura informatica che consentirà loro, attraverso un percorso guidato, di inserire la domanda di contributo con le modalità indicate negli Avvisi regionali attraverso semplici passaggi operativi:

  1. inserimento della domanda nella sezione Servizi online e verifica delle condizioni minime di ammissibilità;
  2. download del codice identificativo;
  3. invio della domanda attraverso la procedura online nei tempi e nelle modalità previste dagli Avvisi pubblici regionali.

Gli Avvisi regionali con i relativi allegati – si legge nel comunicato – sono pubblicati sul sito dell’Istituto nella sezione: Inail in caso di Incentivi per la sicurezza Bando Isi 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *