Fisco

In revisione 70 studi di settore

In revisione 70 studi di settore
L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il piano di revisione degli studi di settore per l’anno 2015. L’elenco comprende 70 studi e risponde all’esigenza di mantenerne intatta la capacità di rappresentazione della realtà economica di riferimento

Con il provvedimento n. 25901 del 23 febbraio 2015, l’Agenzia delle Entrate ha individuato gli studi di settore che saranno sottoposti a revisione con riferimento all’annualità 2015.

In particolare, l’art. 10-bis, comma 1, della legge n. 146 del 1998, dispone che gli studi di settore siano soggetti a revisione, al massimo, ogni tre anni dalla data di entrata in vigore degli stessi o dalla loro ultima revisione, sentito il parere della Commissione degli esperti, al fine di mantenere, nel medio periodo, la loro rappresentatività rispetto alla realtà economica cui si riferiscono.

Dei 70 studi da rivedere:

  • 26 sono relativi al settore dei servizi;
  • 12 a quello delle manifatture;
  • 12 ad attività professionali;
  • 20 al commercio.

Il provvedimento stabilisce che l’evoluzione dello studio VG87U riguarderà anche l’“Attività di consulenza per la gestione della logistica aziendale”, mentre lo studio VG82U toccherà sia la “Conduzione di campagne di marketing e altri servizi pubblicitari” sia l’“Attività delle concessionarie e degli altri intermediari di servizi pubblicitari, svolte in forma di lavoro autonomo”.
In linea con l’obiettivo di garantire una fedele rappresentatività del tessuto economico, è stata prevista l’evoluzione anticipata dei tre studi VG96U, WG66U e WG74U. Negli ultimi due casi, si tratta di studi che “fotografano” realtà ad alto grado di innovazione tecnologica.

Agenzia delle Entrate – Prot. N. 25901/2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *