Fisco

IMU: la scadenza potrebbe essere prorogata

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "IMU: la scadenza potrebbe essere prorogata" Adesso

Sempre più avanti. La scadenza per la dichiarazione Imu potrebbe guadagnare quasi tre mesi in più e quindi arrivare a febbraio 2013. È questo l’effetto dell’emendamento proposto da Giuseppe Marinello (Pdl) e approvato in commissione Bilancio alla Camera al decreto sui tagli nei costi della politica nelle regioni. L’attuale termine per la presentazione della dichiarazione, che è bene ricordalo riguarda solo alcune categorie di proprietari di immobili, è il prossimo 30 novembre. L’emendamento Marinello punta, invece, a spostarla a novanta giorni dalla pubblicazione del modello e delle istruzioni del ministero dell’Economia in Gazzetta Ufficiale. Ed è da questo aspetto che potrebbe dipendere l’estensione della prororoga. Il modello e il decreto sono stati resi noti dal Mef mercoledì scorso. Al momento, però, non sono stati ancora pubblicati in Gazzetta Ufficiale. Attenzione perché dalla formulazione dell’emendamento i 90 giorni scatterebbero dall’entrata in vigore. Che cosa vuol dire? A conti fatti – se l’emendamento dovesse superare lo scoglio dell’esame dell’Aula alla Camera e poi quello del Senato – si potrebbe ipotizzare una proroga almeno a metà se non addirittura alla fine di febbraio 2013.
Una dichiarazione dunque senza pace. ll termine originario per la presentazione era stato fissato allo scorso 30 settembre (il termine sarebbe slittato al 1° ottobre perché il 30 settembre era domenica) dal decreto sulle semplificazioni fiscali di primavera (Dl 16/2012). Solo che la versione ufficiale e definitiva del decreto e del modello non sono state pubblicate. Quindi si è resa necessaria una proroga, che il decreto legge sulle Regioni ha fissato al 30 novembre 2012. Evidentemente il Parlamento ha ritenuto (o sta ritenendo) che non fosse necessario proprio in considerazione del fatto che il modello finale è stato reso noto solo mercoledì 31 ottobre. Un punto di incontro sul Governo potrebbe essere trovato alla luce della considerazione che la presentazione del modello non sposta gettito. Da questo punto di vista, la scadenza importante è quella del 17 dicembre, data in cui i proprietari di immobili dovranno andare alla cassa per “completare” il pagamento dell’imposta dovuta dopo l’acconto di giugno.
Ad ogni buon conto, vale la pena ricordare che l’abitazione principale non va mai dichiarata ai fini Imu, anche se acquistata nel 2012. Un obbligo che non scatta neanche in presenza del diritto alla maggiorazione di detrazione di 50 euro per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni, convivente nell’abitazione principale. L’unica eccezione in questo senso riguarda i coniugi non separati ma con residenze diverse nello stesso comune. In questo caso, gli sgravi per l’abitazione principale sono possibili solo per una delle due case e la dichiarazione servirebbe solo per quella agevolabile.

Like
Love
Haha
Wow
Sad
Angry
Hai lasciato una reazione al post "IMU: la scadenza potrebbe essere prorogata" Adesso
Print Friendly, PDF & Email
Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close