Diritto

Il tirocinio non è un rapporto di lavoro subordinato

Articolo riservato agli utenti abbonati

Abbonandoti al quotidiano potrai:

Accedere a tutte le rubriche

Scaricare gli articoli

Consultare la banca dati

Richiedere consulenze

Ricevere la newsletter

Tags

Un Commento

  1. Nel caso del Tirocinio d’Inclusione Sociale, applicato ad un disabile che è in carico al Dipartimento di Salute Mentale dell’ULSS di appartenenza, questo mantiene una sua natura del tutto assistenziale, e perciò stesso esente dall’IRPEF come è avvenuto sino a tutto il 31.12.2017, o invece questo viene considerato dal 1.1.2018 – non si capisce in base a quale norma di legge- come un reddito assimilato a lavoro dipendente e assoggettato all’IRPEF con relativa Certificazione Unica che al quadro 8 riporta il codice “AI” che significa reddito da lavoro dipendente ? E se dal 1.1.2018 sia intervenuta una qualche norma che preveda questo mutamento giuridico del T.I.S.?
    Ciò non è questione di poco conto, in quanto trattasi di un disabile psichico titolare di pensione di inabilità civile (100%) di natura assistenziale, ma anche e soprattutto titolare di pensione d’inabilità assoluta di natura previdenziale – pensione d’Inabilità assoluta per perdita di ogni capacità lavorativa (Categoria IO dell’Assicurazione Generale Obbligatoria INPS), pensione quest’ultima che costituisce la colonna portante dal punto di vista socio economico di tale soggetto debole e disabile, e che la norma di legge specifica e relativa che è del 1984, prevede come incumulabile con qualsivoglia reddito da lavoro. Come dirimere tale questione essenziale sulla assoggettabilità o meno all’IRPEF per il soggetto in questione che già vive nel suo personale disagio di patologia, ma pure per la sua famiglia che lo assiste, avuto riguardo della severità da parte dell’INPS sulla non cumulabilità tra pensione previdenziale IO dell’AGO e altri cespiti omologabili a reddito di lavoro dipendente, come invece l’USSL di competenza ha attuato assoggettando l’indennità di partecipazione per il Tirocinio d’Inclusione Sociale all’IRPEF come fosse una retribuzione di lavoro, e non come era sempre stato una mera prestazione assistenziale.
    Vogliate rispondere, anche perchè il caso è veramente delicato ( fino ad un anno fa il padre di questo disabile poteva validamente occuparsi del figlio disabile, ora non più perchè si è invalidato a causa dell’Alzheimer) E voglio aiutare il fratello che sta volenterosamente affrontando la situazione al posto del padre, e della madre ambedue anziani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Close