Italia

Il paradosso dei centesimi di euro: “Produrne uno ne costa quattro”

Sinistra Ecologia Libertà contro i centesimi di euro. I parlamentari alla Camera dei Deputati di Sel hanno presentato una mozione, primo firmatario il tesoriere nazionale Boccadutri, e sottoscritta anche da deputati del Pd, Scelta Civica, M5S, sollevando la questione dei costi di fabbricazione delle monete da 1, 2, 5 centesimi. “I costi di fabbricazione di ciascuna moneta da 1 centesimo – scrive Sel in una nota – ammonterebbero a 4,5 centesimi, quelli di ciascuna moneta da due centesimi a 5,2 cent, quelli di ciascuna moneta da 5 centesimi a 5,7“. Stando sempre al testo della mozione “dall’introduzione dell’Euro la Zecca avrebbe fuso oltre 2,8 miliardi di monete da un centesimo, 2,3 miliardi di monete da 2 centesimi e circa 2 miliardi di monete da 5 centesimi, per un costo complessivo di 362 milioni di euro a fronte di un valore reale di 174 milioni“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *