Lavoro

Il Mef ai dipendenti: niente regali sopra i 150 euro

Il Mef ai dipendenti: niente regali sopra i 150 euro
Natale sobrio per i dipendenti pubblici: non potranno accettare regali dal valore superiore a 150 euro

Natale sobrio per i dipendenti pubblici: non potranno accettare regali dal valore superiore a 150 euro. A richiamare il personale al rispetto del codice di comportamento dei dipendenti pubblici (D.P.R. n. 62/2013) è la circolare n. 25213 del 9 dicembre 2014 firmata da Roberto Garofoli, capo di gabinetto del Ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan, e indirizzata a tutti gli uffici del dicastero e alle agenzie fiscali.

Massimo rigore per la «difficoltà del momento»
«È quanto mai necessario interpretare e applicare le suddette indicazioni in senso particolarmente restrittivo con il massimo rigore, come anche imposto dalla delicatezza e difficoltà del momento», si legge nel documento.

I regali di valore superiore vanno restituiti
In particolare, ai funzionari è vietato «ricevere regali o altre utilità eccettuati quelli di cosiddetto “modico valore”, che si intende «non superiore in via orientativa a 150 euro». I regali di valore maggiore dovranno essere consegnati al Dipartimento per l’amministrazione generale del personale e dei servizi e dunque messi subito a disposizione dell’Amministrazione per la restituzione o la loro devoluzione a fini istituzionali. L’obbligo vale anche per chi ricopre incarichi presso società, agenzie ed enti pubblici, compresa la partecipazione a consigli di amministrazione o a collegi dei revisori dei conti. Non solo: il Mef raccomanda che anche le società e gli enti vigilati «adottino misure analoghe per il proprio personale».

Ministero dell’Economia e delle Finanze – Circolare N. 25213/2014

Potrebbe anche interessarti: In Gazzetta Ufficiale il nuovo codice di comportamento dei dipendenti pubblici 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *