Fisco

Fisco: a maggio aperte 48.103 nuove partite Iva (+9%)

Fisco: a maggio aperte 48.103 nuove partite Iva (+9%)
Nel mese di maggio prosegue il trend positivo nelle aperture di nuove posizioni Iva. Rispetto allo stesso mese dello scorso anno si registra un incremento significativo (+9%), in larga parte sostenuto dalle nuove aperture nel settore agricolo

A maggio sono state aperte 48.103 nuove partite Iva: un incremento significativo del 9% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, in larga parte sostenuto dalle nuove aperture nel settore dell’agricoltura, localizzate soprattutto nel Sud e Isole. Lo rende noto il Ministero dell’Economia che ha diffuso i dati dell’Osservatorio partite Iva.

La classificazione per settore produttivo fa registrare, come di consueto, il maggior numero di aperture di partite Iva (21,3% del totale) nel commercio, seguito dall’agricoltura (19,7%) e dalle attività professionali (11%).

Rispetto al maggio 2014 si segnala un significativo aumento nell’agricoltura (+104,8%), dovuto presumibilmente all’effetto delle novità normative dell’Imu sui terreni agricoli che prevedono agevolazioni per gli imprenditori agricoli professionali.

Analizzando gli altri principali settori, si segnalano incrementi marcati nella sanità (+13,5%) e nelle ‘altre attività di servizi’ (+7,4%), e cali significativi nelle attività artistiche e sportive (-13,1%), finanziarie (-12,1%) e professionali (-7,7%).

Riguardo alla ripartizione territoriale, il 38% delle nuove aperture è localizzato al Nord, il 21,1% al Centro e il 40,7% al Sud ed Isole.
A maggio, diversamente dai consueti andamenti tendenziali, la quota di aperture localizzate al Sud ed Isole ha superato quella delle Regioni settentrionali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *