Fisco

Equitalia, pagamenti online estesi a tutta Italia

Equitalia, pagamenti online estesi a tutta Italia
Si amplia la gamma dei servizi online che Equitalia mette a disposizione dei contribuenti

Si amplia la gamma dei servizi online che Equitalia mette a disposizione dei contribuenti. Il servizio di pagamento online, infatti, disponibile per le sole cartelle non interessate da una procedura, è stato esteso a tutto il territorio nazionale.

Equitalia ha esteso a tutto il territorio nazionale, con esclusione della sola regione Sicilia, la possibilità di pagare online cartelle e avvisi di pagamento mediante l’utilizzo di carte di credito e prepagate.

Per effettuare i pagamenti, è sufficiente collegarsi al sito internet del concessionario, accedere alla sezione “Paga online” (senza bisogno di registrazione) e inserire i dati relativi a:

  • numero di bollettino (codice RAV);
  • importo del debito;
  • codice fiscale dell’intestatario.

In caso di pagamento oltre la data di scadenza indicata sul bollettino, il sistema è in grado di ricalcolare e aggiornare l’importo.

Tale funzionalità, al momento, è disponibile per le sole cartelle non interessate da una procedura (ad esempio, fermo amministrativo e ipoteca). Il servizio è sempre attivo e al termine dell’operazione è previsto il rilascio di una stampa di riepilogo e della ricevuta di pagamento.

Con l’occasione Equitalia sottolinea gli ottimi risultati, in termini di accessi, del servizio messo a disposizione dal concessionario per la verifica dell’estratto conto online. Il servizio registra 650.000 contatti mensili da parte dei contribuenti interessati a verificare i dettagli del proprio debito senza doversi recare allo sportello.

L’estratto conto online, infatti, consente di monitorare la propria situazione debitoria complessiva in qualsiasi momento e di verificare la presenza di cartelle da pagare, il dettaglio dei singoli tributi, la ripartizione degli interessi e le altre spese.

Attraverso l’estratto conto, inoltre, è possibile controllare il piano di rateazione in corso e aggiornarsi sugli eventuali provvedimenti emessi (sgravi, sospensioni, fermi amministrativi, etc.).

Per accedere al servizio è possibile utilizzare le credenziali (nome utente e password) fornite dall’Agenzia delle Entrate o dall’Inps oppure avvalersi della Carta Nazionale dei Servizi.

Per coloro che vogliono effettuare il pagamento, in seguito al check up delle cartelle, le modalità per procedere sono estremamente semplici: è sufficiente, infatti, selezionare le cartelle interessate e creare il codice RAV da utilizzare, entro la giornata, per pagare sul sito di Equitalia, attraverso la rete bancaria o dei tabaccai, oppure tramite il proprio servizio di home banking.

Lo sviluppo di questi canali – sottolinea il concessionario – consente di “puntare a una continua semplificazione del rapporto con i cittadini e le imprese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *